ATTENZIONE pubblicazioni su questo BLOG



Devolvi il 2x1000 alla Associazione CONCERTODAUTUNNO

Codice Fiscale 940 266 20180 
Una scelta che non costa nulla ma un prezioso contributo per la promozione della cultura.




Cari lettori,
tengo a specificare che questa NON E' UNA TESTATA EDITORIALE, il sottoscritto e CONCERTODAUTUNNO vogliono solo promuovere la diffusione di notizie relative ad EVENTI CULTURALI.
Pertanto verranno pubblicati solo:
- contributi originali di nostra creazione;
- contributi originali ricevuti da singole persone che vogliano collaborare;
- comunicati ricevuti da artisti od organizzatori;
- comunicati originali ricevuti con "preghiera di pubblicazione";
- curricula e proposte artistiche al fine di favorire le possibilità di lavoro a tutti coloro che operano in campo culturale nel parallelo Blog concertodautunno-cur.blogspot.com
Non verranno pubblicati puzzle taglia-e-incolla provenienti da soggetti diversi dagli organizzatori o diretti interessati.
Tutte le informazioni pubblicate devono essere verificate sul sito originario,
non ci assumiamo responsabilità per eventuali cambi di date, interpreti o costi di accesso,
Grazie a tutti,
Mario, Presidente della Associazione
Questo sito/e-zine non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001.

2016_10_02 Butterfly vola sulle Canarie e si posa a Fuerteventura

Palazzo dei Congressi - Fuerteventura (Canarie)
Domenica 2 ottobre 2016 ore 20:30
Cabildo de Fuerteventura
Giacomo Puccini
MADAMA BUTTERFLY
Pagine scelte
opera tragica su libretto di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica, definita nello spartito e nel libretto "tragedia giapponese" e dedicata alla regina d'Italia Elena di Montenegro.
tragic opera libretto by Giuseppe Giacosa and Luigi Illica, defined in the score and in the booklet "Japanese tragedy" and dedicated to the Queen of Italy Elena of Montenegro

Ingresso 15 Euro



Personaggi e interpreti
Madama Butterfly / Cio Cio-san (soprano) - MIKI MORI
Pinkerton, tenente della marina degli Stati Uniti (tenore) - JOSE CONCEPCION
Suzuki, servente di Cio Cio-san (mezzosoprano) - INES OLABABARRIA
Sharpless, console degli Stati Uniti a Nagasaki (baritono) - JOHN HEATH
Direttore musicale DAVIDE DELLISANTI
Regia EKAITZ CASAS
Costumi PAZ VOLPINI

Nella location del Palazzo dei Congressi di Fuerteventura verrà rappresentata il 2 ottobre 2016 una selezione dalla Madama Butterfly di Giacomo Puccini, si tratta di una scelta di pagine incentrate sui quattro protagonisti principali: la coppia Madama Butterfly e Benjamin Pinkerton con al loro fianco il console Sharpless e la Servente Suzuki.
Grazie alla direzione artistica di Josè Conception l'opera lirica va in scena in questa nuova sede, sperando di incontrare favorevolmente la pubblico e di proseguire prossimamente con la programmazione di intere opere liriche.

The location of the Palazzo dei Congressi in Fuerteventura will be represented 2 October 2016 a selection from Madama Butterfly by Giacomo Puccini, is a selection of pages focusing on the four main protagonists: the couple Madama Butterfly and Pinkerton Benjamin with their side the consul Sharpless and Minion Suzuki.
Thanks to the artistic direction of Jose Conception opera is staged in this new headquarters, hoping to favorably meet the public and soon continue with programming of entire operas.

Info su Butterfly - Biglietti (Ticket)

2016_09_23 Torna il grande Shostakovich dal cinema alla sala da concerto

Venerdì 23 Settembre 2016_09_23 
Domenica 25 Settembre 2016_09_25 
Auditorium di Milano, largo Mahler
laVerdi Stagione sinfonica 2016
Il Šostakovic che non ti aspetti
Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi
Direttore Maxim Rysanov

Maxim Rysanov debutta con laVerdi in un programma “cinematografico” dell’autore sovietico
La sua biografia recita così: “Originario dell’Ucraina, ha fatto di Londra la sua casa”. Maxim Rysanov, violista di fama mondiale che alterna l’attività solistica alla direzione d’orchestra, debutta come conductor a laVerdi con un programma originale: le partiture di stampo jazzistico e cinematografico del compositore sovietico Dmitrij Šostakovic. Fin dagli anni giovanili di studio, infatti, Šostakovic mostrò sempre un forte interesse per ogni tipo di musica, compresa la musica jazz, genere che era solito seguire anche assistendo a esibizioni concertistiche.
Doppio appuntamento venerdì 23 (ore 20.00) e domenica 25 settembre (ore 16.00), quando all’Auditorium di Milano l’Orchestra Sinfonica Giuseppe Verdi farà risuonare le note de The Gadfly Suite, seguita, a completamento della locandina, dalla Suite for Variety Stage Orchestra. Nel mezzo…una sorpresa per il pubblico della sala di largo Mahler, di sapore naturalmente musicale.

Venerdì 23, sempre in Auditorium (ore 18.00, Foyer della balconata, ingresso libero), appuntamento con la tradizionale conferenza di introduzione al programma. In collaborazione con Associazione Italia Russia, Fausto Malcovati e Vittorio Rabagliati parleranno de: “Le passioni segrete di Šostakovic: il calcio e il jazz”. Oltre ad essere un appassionato tifoso della squadra Dinamo, il compositore aveva una grande passione per il jazz: era in contatto con il più famoso jazzista russo, Leonid Utesov, e nel 1934 compose la Suite n.1, nel 1938 la Suite n. 2 per l’Orchestra Jazz Nazionale Sovietica e ancora, nel 1955, la colonna sonora per il film Il tafano, che divenne la famosissima Suite omonima.

(Biglietti: euro 35,00/15,00; info e prenotazioni: Auditorium di Milano Fondazione Cariplo, largo Mahler, orari apertura: mar – dom, ore 14.30 – 19.00, tel. 02.83389401/2/3; on line: www.laverdi.org o www.vivaticket.it ).

Programma
La musica per film o di accompagnamento è un genere ormai ben radicato e apprezzato nella nostra cultura. Šostakovic rappresenta uno dei ponti tra sinfonismo descrittivo e colonna sonora in senso moderno; molte sue composizioni si ritrovano frequentemente in film recentissimi.
The Gadfly Suite (Il tafano, 1956) è tratta dall’omonimo film (The Gadfly), pellicola di grande successo in Unione Sovietica. Un dramma in costume amabile e divertente, basato su un popolare romanzo storico di Ethel Voynich, sorta di incrocio fra I tre moschettieri e La primula rossa. L’ambientazione nel Risorgimento italiano offrì a Šostakovic il destro per deliziosi pastiches nello stile di Bellini e Verdi e delle canzoni napoletane e folk. I più famosi sono l’accattivante Galop e la sciropposa Romance, poi più volte proposti in spettacoli televisivi e nella pubblicità.
La Suite for Variety Stage Orchestra (ovvero da varie musiche di scena) rappresenta un caso di riutilizzo da parte del compositore di brani scritti per le occasioni più disparate, soprattutto cinematografiche. Otto pezzi “d’occasione” riuniti in un ordine che Šostakovic dichiarò passibile di variazioni e modifiche. Quello più famoso è il Valzer n. 2 (eseguito di solito come penultimo), la cui provenienza ci consente di datare la Suite a dopo il 1956. Proviene infatti dalle musiche che Šostakovic compose per il film sovietico di Kalatozov Il primo scaglione, uscito in quell’anno. Il brano è poi diventato popolare per l’impiego fattone da Kubrick in Eyes Wide Shut (1999). L’arte industriale del film, così, non è stata solo all’origine del Valzer n. 2 ma gli ha anche conferito una sorta di seconda vita.

MITO2016 Mi-To Mito si coniuga così settembre musica a Milano e Torino dal 3 al 22 settembre 2016

Teatro Dal Verme
Venerdì 27 maggio 2016, ore 17
MITO SettembreMusica 2016
a Milano dal 3 al 22 settembre: I concerti a Milano  MITO2016

Sabato 03 Settembre 2016_09_03 
Teatro Dal Verme, Sala Piccola / ore 11
Teatro Dal Verme, Sala Piccola / ore 16
Teatro Dal Verme, Sala Piccola / ore 17:30
GLIMP
Lo spettacolo, nato in Olanda, trasporta il giovanissimo pubblico – bambini tra i 2 e i 4 anni – in un mondo astratto e magico, dove musica, immagini e tecnologia si danno la mano.
Con:
Oorkaan Ensemble

Vedi FOTOSERVIZIO di CONCERTODAUTUNNO

Teatro alla Scala / ore 21
DEBUSSY RECASTED
Claude Debussy/ Nikos Christodoulou
Cinque Préludes dal Secondo Libro
PRIMA ESECUZIONE ITALIANA
Claude Debussy La mer, tre schizzi sinfonici
Sergej Rachmaninov Sinfonia n. 2 in mi minore op. 27
Con:
London Symphony Orchestra
Gianandrea Noseda, direttore
Posti numerati € 25 e € 30

Vedi FOTOSERVIZIO di CONCERTODAUTUNNO


Domenica 04 Settembre 2016_09_04 
Teatro Dal Verme / ore 15:30
STAND BY ME
Un quartetto di sassofoni, noto ormai in tutto il mondo per l’energia delle
proprie interpretazioni, e una vj sul palcoscenico, che proietta su uno
schermo immagini incredibili con le quali giocare: sono gli ingredienti
per uno spettacolo davanti al quale è impossibile restare indifferenti.
Con:
Signum Saxophone Quartet
posto unico numerato € 5

Santuario di Santa Maria dei Miracoli presso San Celso / ore 16.00
DIXIT DOMINUS - DIXIT DOMINUS - DIXIT DOMINUS
Musiche di Antonio Vivaldi, Jonathan Rathbone e Georg Friedrich Händel
Con:
Ensemble Vocale laBarocca
Gianluca Capuano, direttore
laBarocca
Ruben Jais, direttore
ingresso gratuito

Teatro Dal Verme / ore 17:30
STAND BY ME
Un quartetto di sassofoni, noto ormai in tutto il mondo per l’energia delle
proprie interpretazioni, e una vj sul palcoscenico, che proietta su uno
schermo immagini incredibili con le quali giocare: sono gli ingredienti
per uno spettacolo davanti al quale è impossibile restare indifferenti.
Con:
Signum Saxophone Quartet
posto unico numerato € 5

TeatroLaCucina / ore 21
ARCHI VOLANTI
Musiche di Franz Joseph Haydn, Ludwig van Beethoven, Régis Campo
Con:
Quartetto Adorno
Ingresso gratuito

Conservatorio “G. Verdi” di Milano, Sala Verdi / ore 21
BARBARA HANNIGAN, soprano, direttore
Claude Debussy/Syrinx
Jean Sibelius/Luonnotar, poema sinfonico
Gabriel Fauré/Pelleas et Mélisande,musiche di scena op. 80
Alban Berg/Lulu-Suite
George Gershwin/Girl Crazy Suite
Con:
Orchestra Ludwig
Barbara Hannigan, soprano e direttore
Posto unico numerato € 20

Lunedì 05 Settembre 2016_09_05 
Piccolo Teatro Studio Melato / ore 17
CASA BACH
Musiche di Carl Philipp Emanuel Bach/Wilhelm Friedemann Bach
Johann Sebastian Bach/Johann Christoph Friedrich Bach
Con:
Academia Montis Regalis
Alessandro De Marchi, direttore
Posto unico numerato € 5

Teatro Di Vetro / ore 21
SENZA EREDI
Musiche di Franz Schubert/Maurice Ravel/Johannes Brahms
Con:
Fulvio Luciani, violino
Massimiliano Motterle, pianoforte
Ingresso gratuito

Teatro Dal Verme / ore 21
PATERNITÀ CONDIVISE
Musiche di Johann Sebastian Bach/ Leopold Stokowski
Johannes Brahms / Alberto Colla
Igor Stravinsky / Benjamin Wallfish
Franz Schubert / Gaspar Cassadò
Con:
Orchestra Filarmonica di Torino
Mario Brunello, direttore e violoncello
posto unico numerato € 20


Martedì 06 Settembre 2016_09_06 
Conservatorio “G. Verdi” di Milano, Sala Puccini / ore 17
MADRI E FIGLI
Musiche di Lili Boulanger/George Gershwin / Jascha Heifetz/Astor Piazzolla/Nadia Boulanger/Leonard Bernstein
Con:
Estrio
Laura Gorna, violino
Cecilia Radic, violoncello
Laura Manzini, pianoforte
Posto unico numerato € 5

Auditorium di Milano Fondazione Cariplo / ore 21
HOLLYWOOD,
ANDATA E RITORNO
Musiche di Richard Strauss/Erich Wolfgang Korngold/Rolf Martinsson/Miklós Rózsa/Richard Strauss/Max Steiner
Con:
Orchestra Sinfonica
di Milano Giuseppe Verdi
John Axelrod, direttore
Magnus Holmander, clarinetto
Posto unico numerato € 20

Teatro Spazio 89 / ore 21
SFIDE TRA COETANEI
Musiche di Wolfgang Amadeus Mozart/Muzio Clementi
Con:
Enea Luzzani, flauto
Emanuela Schiavonetti, violino
Filippo Tortia, violoncello
Francesco Bergamasco, pianoforte
Ingresso gratuito

Mercoledì 07 Settembre 2016_09_07 
Teatro Dal Verme / ore 17
GLI ANTENATI DI ADAMS
Musiche di Franz Joseph Haydn/John Adams/Ludwig van Beethoven
Con:
St. Lawrence String Quartet
Posto unico numerato € 5

Teatro Ringhiera / ore 21
IN VIAGGIO CON
MARIO BRUNELLO
Musiche di Johann Sebastian Bach/Gaspar Cassadò/Mieczyslaw Weinberg
Con:
Mario Brunello, violoncello
Ingresso gratuito

Conservatorio “G. Verdi” di Milano, Sala Verdi / ore 21
SCRITTA & IMPROVVISATA
Musiche di Darius Milhaud/Dave Brubeck/Johann Sebastian Bach/Wilhelm Friedrich Ernst Bach/Alessandro Scarlatti/Domenico Scarlatti/George Gershwin/Enrico Pieranunzi
Con:
Bruno Canino,Enrico Pieranunzi, pianoforti
Posto unico numerato € 15


Giovedì 08 Settembre 2016_09_08 
Teatro Dal Verme / ore 17
IL PAGANINI DELLA TUBA
Musiche di Camille Saint-Saëns/Léo Delibes/Edward Elgar/Georges Bizet/Astor Piazzolla/Amilcare Ponchielli/Heitor Villa-Lobos/Claude Bolling/Vittorio Monti
Con:
Thomas Leleu Sextet
Posto unico numerato € 5

TeatroLaCucina / ore 21
À LA CARTE
Musiche (a scelta del pubblico) di
Maurice Ravel/Gabriel Fauré/Claude Debussy/Astor Piazzolla/Béla Bartók/Francis Poulenc/Ennio Morricone/Giorgio Spriano…
Con:
Alessandro Molinaro, flauto
Carlo Lo Presti, chitarra
Ingresso gratuito

Teatro Dal Verme / ore 21
P.D.Q. BACH?
Musiche di Johann Sebastian Bach/P.D.Q. Bach
Con:
Orchestra I Pomeriggi Musicali
Alessandro Cadario, direttore
Herbert Schuch,
Gülru Ensari, pianoforti
Posto unico numerato € 20


Venerdì 09 Settembre 2016_09_09 
Basilica di San Marco / ore 16
CASA GABRIELI
Musiche di Andrea Gabrieli/Giovanni Gabrieli/Biagio Marini/Claudio Monteverdi/Johannn Hermann Schein/Heinrich Schütz
Con:
Coro Maghini
Ensemble Sigismondo
Claudio Chiavazza, direttore
Ingresso gratuito

Teatro Spazio 89 / ore 21
IN TRE
Musiche di Franz Joseph Haydn/Franz Schubert/Ludwig van Beethoven
Con: Trio d’archi dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai
Ingresso gratuito

Conservatorio “G. Verdi” di Milano, Sala Verdi / ore 21
QUESTIONE DI STILI
Musiche di William Byrd/Giovanni Pierlugi da Palestrina/Felix Mendelssohn-Bartholdy/Benjamin Britten/Sergej Rachmaninov/Giovanni Gabrieli/Kate Rusby/Ben Folds/Nat King Cole/Harold Arlen/Mamas & Papas/Duke Ellington
Con:
VOCES8
Posto unico numerato € 15


Sabato 10 Settembre 2016_09_10 

Basilica di San Simpliciano / ore 15:30
IL GIORNO DEI CORI
Musiche di Benjamin Britten / Trond Kverno / Camille Saint-Saëns/ Giuseppe Reggiori / Rihards Dubra
Con:
Coro da Camera Sine Nomine
Giuseppe Reggiori, direttore
Ingresso gratuito

Teatro Di Vetro / ore 15:30
IL GIORNO DEI CORI
Musiche di Tomás Luis de Victoria / Fernando Sor / Joseph Rheinberger / Ola Gjeilo / Luca Marenzio / Bruno Bettinelli / James E. Moore
Con:
Ensemble Vocale Mousikè
Luca Scaccabarozzi, direttore
Ingresso gratuito

Chiesa di San Gregorio Magno / ore 15:30
IL GIORNO DEI CORI
Musiche di Julio Domínguez / Sabino Manzo / Siegfried Strobach / Kelly-Marie Murphy / Roberto Beccaceci / Andrea Basevi / Eva Ugalde / Elena Camoletto / Paul Mealor / Pietro Ferrario
Con:
Juvenes Cantores
Luigi Leo, direttore
Giancarlo Direnzo, pianoforte
Ingresso gratuito

Basilica di San Simpliciano / ore 15:30
IL GIORNO DEI CORI
Musiche di Michael Haydn / Wolfgang Amadeus Mozart / Xabier Sarasola / Mauro Zuccante / Josu Elberdin / John Rutter
Con:
I Piccoli Musici di Casazza
Mario Mora, direttore
Luigi Panzeri, pianoforte
Ingresso gratuito

Teatro Di Vetro / ore 15:30
IL GIORNO DEI CORI
Musiche di Ivo Antognini / Eric Whitacre
Con:
Ensemble Vocale Calycanthus
Pietro Ferrario, direttore
Ingresso gratuito

Chiesa di San Gregorio Magno / ore 15:30
IL GIORNO DEI CORI
Musiche di Josquin Desprez / Thomas Tallis / Lars-Erik Larsson / Knut Nystedt / Rihards Dubra / Arvo Pärt / Urmas Sisask
Con:
Gruppo polifonico Josquin Despréz
Francesco Miotti, direttore
Ingresso gratuito

Casa della Memoria / ore 16
IL GIORNO DEI CORI
Musiche di Louis Bourgeois/Doug Houck / Nikolay Kedrov / Bepi De Marzi / Marco Maiero
Con:
Complesso vocale Choere
Pier Giuseppe Brambilla, direttore
Ingresso gratuito

Teatro Spazio 89 / ore 16
IL GIORNO DEI CORI
Musiche di Anton Bruckner / Sergej Rachmaninov / Maurice Duruflé / Eric Whitacre / Astor Piazzolla / Z. Randall Stroope
Con:
Coro Polifonico Adiemus
Flavio Ranica, direttore
Ingresso gratuito

Santuario di Santa Maria dei Miracoli presso San Celso / ore 16
IL GIORNO DEI CORI
Musiche di Bruno Bettinelli / Maurice Duruflé / Gianmartino Durighello / Irlando Danieli / Javier Busto
Con:
Coro Licabella
Floranna Spreafico, direttore
Ingresso gratuito

Chiesa di San Giovanni Battista alla Creta / ore 16
IL GIORNO DEI CORI
Musiche di Giovanni Pierluigi da Palestrina / Giorgio Federico Ghedini / Orlando Dipiazza / Giuseppe Tartini / Piret Rips-Laul
Con:
Coro Anthem
Paola Versetti, direttore
Ingresso gratuito

Teatro Martinitt / ore 16
IL GIORNO DEI CORI
Musiche di Josquin Des Prez / David Lang / Manolo Da Rold / Z. Randall Stroope / Eric Whitacre / Michele Josia / Sverre Bergh
Con:
Coro Città di Roma
Mauro Marchetti, direttore
Ingresso gratuito

Teatro Leonardo / ore 16
IL GIORNO DEI CORI
Musiche di Giovanni Animuccia / Henry Purcell / John Rutter / Bob Chilcott / Douglas Coombes
Con:
Coro Carminis Cantores
Ennio Bertolotti, direttore
Antonio Leali, pianoforte
Ingresso gratuito

Teatro Ringhiera / ore 16
IL GIORNO DEI CORI
Musiche di Eva Ugalde / Ivo Antognini / Javier Busto / Miklós Kocsár / Joseph M. Martin / Albert Alcaraz Pastor / John Leavitt
Con:
Il Concerto delle dame genovesi
Silvia Derchi, direttore
Ingresso gratuito

Teatro Spazio 89 / ore 16
IL GIORNO DEI CORI
Musiche di Lars Jansson / Gunnar Eriksson / William Byrd / Joseph Rheinberger / Roberto Di Marino / Brian Schmidt / Claude Debussy / Giuseppe Anastasi / Gianluca Castelli / Javier Busto
Con:
Coro Vox Viva
Dario Piumatti, direttore
Ingresso gratuito

Casa della Memoria / ore 16
IL GIORNO DEI CORI
Musiche di Giovanni Croce / Adriano Banchieri / Orazio Vecchi
Con:
UT Insieme Vocale Consonante
Lorenzo Donati, direttore
Ingresso gratuito

Santuario di Santa Maria dei Miracoli presso San Celso / ore 16
IL GIORNO DEI CORI
Musiche di Giovanni Pierluigi da Palestrina / Cristóbal de Morales / Alonso Lobo / Tomás Luis de Victoria / Jacobus Gallus / Felix Mendelssohn-Bartholdy / Mario Lanaro / Franz Biebl
Con:
Gruppo vocale maschile Novecento
Maurizio Sacquegna, direttore
Ingresso gratuito

Chiesa di San Giovanni Battista alla Creta / ore 16
IL GIORNO DEI CORI
Musiche di John Tavener / Andrea Venturini / Samuel Barber / Valter Sivilotti / John Tavener
Con:
Coro del Friuli Venezia Giulia
Cristiano Dell’Oste, direttore
Ingresso gratuito

Teatro Leonardo / ore 16
IL GIORNO DEI CORI
Musiche di Michele Cardinali / Gabriel Fauré / Franz Schubert / Gustav Mahler / Edward Elgar / Bob Chilcott / Max Reger / Anonimo / Edoardo Cazzaniga
Con:
Coro di voci bianche del Conservatorio di Milano
Edoardo Cazzaniga, direttore
Ji Hye Han, pianoforte
Ingresso gratuito

Teatro Ringhiera / ore 16
IL GIORNO DEI CORI
Musiche di Erika Budai / Benjamin Britten / Bob Marley-Fabrizio De André / Carlo Pavese / Gioachino Rossini / Thomas Jennefelt / Lorenzo Donati / Improvvisazione/Spiritual improvisation / Houston Bright / Kurt Bikkembergs / Noa
Con:
Piccoli Cantori di Torino
Carlo Pavese, direttore
Gianfranco Montalto, pianoforte
Ingresso gratuito

Teatro Martinitt / ore 16
IL GIORNO DEI CORI
Musiche di Jacobus Gallus / Carlo Gesualdo da Venosa / Claude Debussy / Bruno Bettinelli / Jüri-Ruut Kangur / Harold Arlen / Gerd Ziemann
Con:
Coro Jubilate
Paolo Alli, direttore
Ingresso gratuito

Conservatorio “G. Verdi” di Milano, Sala Puccini / ore 18
IL GIORNO DEI CORI
Musiche di Giovanni Gabrieli / Giovanni Bonato / Giovanni Pierluigi da Palestrina / Elena Camoletto / Ermanno Wolf Ferrari / Bruno Bettinelli / Jaakko Mäntyjärvi / Ludwig Norman / Michael Waldenby / Hans Schanderl / Brandon Waddles / Kirby Shaw
Con:
Coro Giovanile Italiano
Gary Graden, Roberta Paraninfo, direttori
Ingresso gratuito

Piazza del Duomo / ore 21
MITO OPEN SINGING
Per il gran finale del Giorno dei cori la cittadinanza è invitata a cantare insieme a mille coristi radunati, a un coro-guida sul palcoscenico e a un direttore specializzato nel dirigere il pubblico. In programma ci sono grandi classici e a ogni partecipante verrà distribuito gratuitamente un fascicolo con le partiture. Ma anche chi non sa leggere la musica, si considera stonato o non è mai riuscito a vincere la timidezza è il benvenuto: cantare fa bene al corpo e alla mente, e farlo tutti insieme è una bellezza.
Con:
Coro Giovanile Italiano
Michael Gohl, direttore
Andrea Boi, pianoforte
Ingresso gratuito

Domenica 11 Settembre 2016_09_11 

Basilica di San Marco / ore 12
A MESSA CON LEOPOLD & WOLFGANG
Musiche di Leopold Mozart/Wolfgang Amadeus Mozart
Con:
Coro e Orchestra dell’Accademia del Santo Spirito
Frieder Bernius, direttore
Ingresso gratuito

Teatro Spazio 89 / ore 15:30
CHROMORITMOS
Quattro percussionisti, seri solo all’apparenza, per 50 minuti ci portano a passeggio tra musica classica, jazz, tango e folk.
Con:
Quatuor Beat
Posto unico € 5

Teatro Dal Verme / ore 17
FIGLI DEI FIORI
Musiche di Ludwig van Beethoven / Franz Schubert / Johannes Brahms
Con:
Valeriy Sokolov, violino
Evgeniy Izotov, pianoforte
Posto unico numerato € 5
FOTOSERVIZIO di CONCERTODAUTUNNO

Teatro Spazio 89 / ore 17:30
CHROMORITMOS
Quattro percussionisti, seri solo all’apparenza, per 50 minuti ci portano a passeggio tra musica classica, jazz, tango e folk.
Con:
Quatuor Beat
Posto unico € 5

Teatro Ringhiera / ore 21
CABALA SONORA
Musiche di Johannes Brahms/Osvaldo Golijov/Hugo Ticciati
Con:
O/Modernt Chamber Ensemble
Ingresso gratuito

Piccolo Teatro Studio Melato / ore 21
FAMIGLIE SCANDINAVE
Musiche di Johann Sebastian Bach / Carl Philipp Emanuel Bach / Edouard Lalo/Edvard Grieg / Asger Lund Christiansen / Carl Nielsen / Sunleif Rasmussen / Astor Piazzolla
Con:
Michala Petri, flauti dolci
Lars Hannibal, chitarra
Posto unico numerato € 15

Lunedì 12 Settembre 2016_09_12 

Basilica di San Marco / ore 16
NOVECENTO RITROVATO
Musiche di Jean-Philippe Rameau/Maurice Ravel/Francesco Durante/Anton Webern/Georg Philipp Telemann/Béla Bartók/Fortunato Chelleri/Benjamin Britten
Con:
Quattro visioni del primo Novecento a confronto con altrettante del primo Settecento. Tutto rigorosamente con corde di budello!
Con:
Atalanta Fugiens
Vanni Moretto, direttore
Posto unico € 5

Palazzina Liberty / ore 21
L’OBOE E I SUOI FRATELLI
Musiche di Louis Couperin/François Couperin/Franz Strauss/Richard Strauss/Ralph Vaughan Williams/Maurice Ravel/Gabriel Fauré/Camille Saint-Saëns
Con:
Luca Stocco, oboe, oboe d’amore, corno inglese
Elena Piva, arpa
Ingresso gratuito

Conservatorio “G. Verdi” di Milano, Sala Verdi / ore 21
LA PESTE DI MILANO
Musiche di Marc-Antoine Charpentier
Con:
Ensemble Correspondances
Sébastien Daucé, direttore
Posto unico numerato € 15

Martedì 13 Settembre 2016_09_13 

Teatro Litta / ore 17
I COMPLICI DI SATIE
Musiche di Erik Satie/Claude Debussy/Maurice Ravel/Francis Poulenc/Igor Stravinsky/Henri Cliquet-Pleyel/Darius Milhaud
Con:
Jean-Pierre Armengaud, pianoforte
Posto unico numerato € 5

Teatro Martinitt / ore 21
MUSICA CASALINGA
Musiche di Wolfgang Amadeus Mozart e François Devienne.
Con:
Nei primi anni dell’Ottocento si diffuse la moda di trascrivere brani celebri per coppie di strumenti melodici, così che li si potesse suonare in casa, facilmente. Due flauti, due violini o due clarinetti affrontavano dunque pagine scelte e arie d’opera che tutti avevano nelle orecchie. Qui se ne riprende lo spirito, con qualche suggestiva variazione strumentale e un paio di quartetti dall’organico inconsueto.
Con:
Ensemble I Pomeriggi Musicali
Ingresso gratuito

Conservatorio “G. Verdi” di Milano, Sala Verdi / ore 21
IMPROVVISAZIONI A CATENA
Franz Schubert Quattro improvvisi op. 90 D. 899
Robert Schumann Carnaval op. 9
Con:
Gabriela Montero
Improvvisazioni su temi proposti dal pubblico
Gabriela Montero, pianoforte
Posto unico numerato € 15

Mercoledì 14 Settembre 2016_09_14 

Conservatorio “G. Verdi” di Milano, Sala Puccini / ore 17
LA BELLE MÉLANCOLIQUE
Musiche di Jacques de Gallot / René Mézangeau / Ennemond Gautier / Charles de Mouton / Denis Gaultier
Con:
Francesco Romano, liuto barocco
Posto unico numerato € 5

Teatro Di Vetro / ore 21
VIOLINI SOLI
Musiche di Georg Philipp Telemann/Béla Bartók/György Ligeti
Con:
Archissimo
Violini della Civica Scuola di Musica
Claudio Abbado di Milano
Ingresso gratuito

Teatro Dal Verme / ore 21
BACCHETTE MAGICHE
Donnacha Dennehy
Surface Tension (Prima europea)
Steve Reich Sextet
Con:
Third Coast Percussion
Sean Connors, Robert Dillon,
Peter Martin, David Skidmore, percussioni
Con:
David Friend,
Oliver Hagen, pianoforti
Posto unico numerato € 10

Giovedì 15 Settembre 2016_09_15 

Conservatorio “G. Verdi” di Milano, Sala Puccini / ore 17
C’È TASTIERA E TASTIERA
Musiche di Joseph-Nicolas-Pancrace Royer/Antoine Forqueray/Wolfgang Amadeus Mozart/John Coltrane/Fryderyk Chopin/Daniele Di Virgilio/Ettore Pozzoli/Andrea Tinuzzo/Aleksandr Skrjabin
Con:
Studenti dei Conservatori di Torino e Milano
Ingresso gratuito

Conservatorio “G. Verdi” di Milano, Sala Verdi / ore 21
ORCHESTRARE ALLA RUSSA
Rodion Šcedrin Concerto per orchestra n. 1 “Naughty Limericks”
Igor Stravinsky Le baiser de la fée, suite dal balletto
Nicolaj Rimskij-Korsakov Sheherazade, suite sinfonica op. 35
Con:
Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai
Dmitrij Kitajenko, direttore
Posto unico numerato € 20

Teatro Spazio 89 / ore 21
ALTRI PADRI
Musiche di Darius Milhaud/Jean Françaix/Hector Villa-Lobos/Maurice Ravel/Frank Zappa
Con:
Quintetto Papageno
Ingresso gratuito

Venerdì 16 Settembre 2016_09_16 
Piccolo Teatro Studio Melato / ore 17
MOZART, STING, DEBUSSY, JOVANOTTI
Musiche di Erik Satie / Charles Ives / Gioachino Rossini / Lennon-McCartney / Wolfgang Amadeus Mozart / Oasis / Village People / Sting / Sergej Prokof’ev / Vincenzo Bellini / Ludwig van Beethoven / Zequinha de Abreu / Claude Debussy/ Jacques Brel / Fryderyk Chopin / Jovanotti
Con:
Lorna Windsor, soprano
Antonio Ballista, pianoforte
Posto unico numerato € 5

Conservatorio “G. Verdi” di Milano, Sala Puccini / ore 21
LA (POP) ARTE DELLA FUGA
Musiche di Johann Sebastian Bach / Ruggero Laganà
Con:
Pietro De Maria, pianoforte
Posto unico numerato € 15

Palazzina Liberty / ore 21
I FRATELLI MAGGIORI DI VIVALDI
Musiche di Antonio Vivaldi / Alessandro Stradella / Arcangelo Corelli
Manoscritti provenienti dal Fondo di Musica antica
della Biblioteca Nazionale di Torino
Con:
Ensemble dell’Accademia dei Solinghi
Rita Peiretti, maestro al cembalo
Angelo Manzotti, sopranista
Angelo Galeanoo, controtenore
Ingresso gratuito

Sabato 17 Settembre 2016_09_17 
Teatro Out Off / ore 15:30
DIVERTIMENTO
Spesso la musica di Stravinsky evoca il mondo fiabesco e popolare. In questo spettacolo, appositamente creato per il Festival, un duo violino e pianoforte suona in scena, mentre lievi coreografie coinvolgono i bambini in un ascolto gioioso.
Con:
Luca Uslenghi, mimo e voce recitante
Stefano Reboli, immagini
Margherita Miramonti, violino
Francesco Granata, pianoforte
posto unico numerato € 5

Basilica di San Vincenzo in Prato / ore 16
PADRE, FIGLIO E SPIRITO SANTO
Musiche di Dietrich Buxtehude/Georg Böhm/Johann Sebastian Bach
È come una liturgia. Si comincia con un’invocazione al Dio Uno e Trino. Seguono le orazioni alle singole persone della Trinità: Padre, Figlio e Spirito Santo. Quindi arrivano tre vasti brani organistici liberi, tradizionalmente importanti nella liturgia luterana.
Con:
Giulio Mercati, organo
Ingresso gratuito

Teatro Out Off / ore 17:30
DIVERTIMENTO
Spesso la musica di Stravinsky evoca il mondo fiabesco e popolare. In questo spettacolo, appositamente creato per il Festival, un duo violino e pianoforte suona in scena, mentre lievi coreografie coinvolgono i bambini in un ascolto gioioso.
Con:
Luca Uslenghi, mimo e voce recitante
Stefano Reboli, immagini
Margherita Miramonti, violino
Francesco Granata, pianoforte
posto unico numerato € 5

Teatro della Cooperativa / ore 21
NONNO, PADRE, NIPOTE
Musiche di Siegfried Wagner/Franz Liszt/Richard Wagner
Con:
Davide Cabassi, Tatiana Larionova, pianoforte
Ingresso gratuito

Teatro alla Scala / ore 21
DANZANDO DENTRO UN RANCH
Ludwig van Beethoven Fantasia per pianoforte, coro e orchestra op. 80
Alberto Ginastera Estancia, suite dal balletto
Ludwig van Beethoven Sinfonia n. 7 in la maggiore op. 92
Con:
Orchestra e Coro del Teatro Regio
Diego Matheuz, direttore
Vanessa Benelli Mosell, pianoforte
Posto unico numerato € 20

Domenica 18 Settembre 2016_09_18 
Basilica di Sant’Ambrogio / ore 12
I FIGLI DI OCKEGHEM
Musiche di Johannes Ockeghem / Pierre de La Rue / Loyset Compère / Josquin Des Prez / Antoine Brumel
Con:
Odhecaton
Paolo Da Col, direttore
Celebra la Santa Messa
sua Eccellenza Monsignor
Erminio de Scalzi

Teatro Di Vetro / ore 15:30
BUTTERFLY
Opera in tre atti liberamente tratta da Madama Butterfly di Giacomo Puccini. Una favola raccontata con un linguaggio nuovo perché anche i più giovani possano scoprire come l’opera sa mettere in scena la passione.
Con:
Progetto e realizzazione Kinkaleri
con Yanmei Yang, Marco Mazzoni
posto unico numerato € 5

Santuario di Santa Maria dei Miracoli presso San Celso / ore 16
PERGOLESI, PARENTI INEDITI
Musiche di Francesco Durante / Giuseppe Jannacconi / Giovanni Battista Pergolesi
Con:
Ghislieri Choir & Consort
Giulio Prandi, direttore
Lucia Martin Cartón,
Karin Selva, soprani
Marta Fumagalli, contralto
Luca Cervoni, tenore
Renato Dolcini, basso
Ingresso gratuito

Teatro Di Vetro / ore 17:30
BUTTERFLY
Opera in tre atti liberamente tratta da Madama Butterfly di Giacomo Puccini. Una favola raccontata con un linguaggio nuovo perché anche i più giovani possano scoprire come l’opera sa mettere in scena la passione.
Con:
Progetto e realizzazione Kinkaleri
con Yanmei Yang, Marco Mazzoni
posto unico numerato € 5

Piccolo Teatro Studio Melato / ore 21
FADO ERRÁTICO
Stefano Gervasoni
Fado errático
Cristina Branco, voce
Divertimento Ensemble / Ensemble Sentieri selvaggi / mdi ensemble
Eduardo Leandro, direttore
IRCAM
Posto unico numerato € 10

Fondazione Pirelli, Auditorium / ore 21
FIGLI DI BEETHOVEN
Musiche di Ludwig van Beethoven / Robert Schumann
Con:
Altus Trio
Klaidi Sahatçi, violino
Sandro Laffranchini, violoncello
Andrea Rebaudengo, pianoforte
Ingresso Gratuito

Lunedì 19 Settembre 2016_09_19 

Conservatorio “G. Verdi” di Milano, Sala Puccini / ore 17
BREVE STORIA DEL QUARTETTO D’ARCHI
Musiche di Franz Joseph Haydn/Arvo Pärt/Franz Schubert
Con:
Quatuor Hermès
Omer Bouchez,
Elise Liu, violini
Yung-Hsin Lou Chang, viola
Anthony Kondo, violoncello
Posto unico numerato € 5

Teatro Dal Verme / ore 21
SCAMBIO DI RUOLO
Wolfgang Amadeus Mozart
Concerto in do minore per pianoforte e orchestra K. 491
Ludwig van Beethoven
Concerto n. 3 in do minore per pianoforte e orchestra op. 37
Con:
Orchestra Giovanile Italiana
Giampaolo Pretto, direttore
Andrea Lucchesini, pianoforte
Posto unico numerato € 20

Certosa di Garegnano / ore 21
LA VOCE DEGLI ARCHI
Musiche di Johannes Brahms/Arvo Pärt
Con:
Mario Brunello, violoncello
e con
Sergio Lamberto, Elisabetta Fornaresio, violini
Ula Ulijona, Francesco Vernero, viole
Fabio Fausone, violoncello
Ilaria Zuccaro, soprano
Carlo Vistoli, controtenore
Massimo Lombardi, tenore
Ingresso gratuito

Martedì 20 Settembre 2016_09_20 

Teatro Dal Verme, Sala Piccola / ore 17
UN MAESTRO PER BACH
Musiche di Johann Sebastian Bach/Johann Caspar Ferdinand Fischer
Con:
Luca Guglielmi, clavicembalo
Posto unico € 5

Teatro Martinitt / ore 21
ORCHESTRA DESTRUTTURATA
Wolfgang Amadeus Mozart Quintetto per pianoforte e fiati K. 452
Francis Poulenc Sestetto per pianoforte e fiati op. 100
Camille Saint-Saëns Il carnevale degli animali
Con:
Andrea Lucchesini, pianoforte
Elementi dell’Orchestra Giovanile Italiana
Ingresso gratuito

Basilica di Santa Maria delle Grazie / ore 21
PADRE E FIGLIO, ZIO E NIPOTE
Musiche di Alessandro Scarlatti/Domenico Scarlatti/Pietro Marchitelli/Michele Mascitti
Con:
Cappella Neapolitana
Antonio Florio, direttore
Posto unico € 15

Mercoledì 21 Settembre 2016_09_21 
Teatro Litta / ore 17
C’E’ SUITE E SUITE
Musiche di Johann Sebastian Bach / Tom Jobim / Gary Burton / Casey Cangelosi / Knut Nystedt / Iannis Xenakis / Elliott Carter
Con:
Simone Rubino, percussioni
Posto unico numerato € 5

Conservatorio “G. Verdi” di Milano, Sala Puccini / ore 21
FALSE PATERNITA’
Musiche di Unico Wilhelm van Wassenaer / Federico Maria Sardelli / Fritz Kreisler / Giovanni Battista Ferrandini
Con:
La Risonanza
Fabio Bonizzoni, direttore e clavicembalo
Marina De Liso, soprano
Posto unico numerato € 15

Teatro Spazio 89 / ore 21
FRATELLI MAGGIORI
Robert Schumann
Quintetto in mi bemolle maggiore per pianoforte e archi op. 44
Johannes Brahms
Quartetto in sol minore per pianoforte e archi op. 25
Con:
Andrea Lucchesini, pianoforte
Elementi dell’Orchestra Giovanile Italiana
Ingresso gratuito

Giovedì 22 Settembre 2016_09_22 
Università degli Studi di Milano, Aula Magna / ore 17
PÈRES ET FILS
Musiche di Jean-Philippe Rameau / Guillaume Connesson / Maurice Ravel / Igor Stravinsky
Con:
Orchestra dell’Università
degli Studi di Milano
Alessandro Crudele, direttore
Ragna Schirmer, pianoforte
Ingresso gratuito

Teatro della Cooperativa / ore 21
SCINTILLE
Musiche di Georg Friedrich Händel/Giuseppe Verdi/Johannes Brahms/Pëtr Il’ic Cajkovskij/Davide Sanson/George Bizet/Johann Strauss/André Lafosse/Luther Henderson/Enrique Crespo/David Short/George Gershwin
Con:
Pentabrass - Artisti del Teatro Regio
Ivano Buat,
Marco Rigoletti, trombe
Ugo Favaro, corno
Vincent Lepape, trombone
Rudy Colusso, basso tuba
Ingresso gratuito

Teatro degli Arcimboldi / ore 21
JOBIM O VILLA-LOBOS?
Musiche di Astor Piazzolla/Manuel de Falla/Toquinho/Heitor Villa-Lobos/Jobim/Baden Powel
Con:
Toquinho, voce e chitarra
Ophélie Gaillard, violoncello e direzione artistica
Gabriel Sivak, pianoforte e trascrizioni
Juanjo Mosalini, bandoneon
Romain Lecuyer, contrabbasso e chitarra
Rubens Celso, Florent Jodlet, percussioni
Posto unico numerato € 20



La conferenza di presentazione si è tenuta il 27 maggio
intervengono:Nicola Campogrande Direttore artistico del Festival
Filippo Del Corno Assessore alla Cultura del Comune di Milano
Anna Gastel Presidente del Festival
Anna Gastel è la nuova presidente di MiTo, I sindaci di Torino e di Milano, Piero Fassino e Giuliano Pisapia, hanno scelto di delegare a lei la funzione di presidente del Festival. 
Teatro Dal Verme Venerdì 27 maggio 2016, ore 17  MITO SettembreMusica 2016 
Video dalla conferenza di presentazione
intervengono: Nicola Campogrande  e Filippo Del Corno 
registrazione esclusiva di CONCERTODAUTUNNO
Pubblicato il 04 giu 2016



Introduzione di Nicola Campogrande sul festival MiTo Settembre Musica 2016 a Milano.
Registrazione esclusiva di Concertodautunno autorizzata dal relatore.



2016_09_25 Mercatino del Riuso Nuova Vita alle Cose

Data :25/09/2016
Mercatino del Riuso Nuova Vita alle Cose
Sede Allea di Via Matteotti
Città: Pavia
Sezione #concertodautunnonews: altro
Descrizione: Si terrà per la prima volta a Pavia il Mercatino del Riuso Nuova Vita alle Cose: domenica 25 Settembre in Viale Matteotti dalle 10 alle 19 avrà luogo la prima manifestazione tutta dedicata ai privati che potranno acquistare o barattare oggetti di seconda mano. Lo scopo è quello di dare una seconda vita alle cose seguendo la filosofia anti-spreco delle tre R: riduco, riuso e riciclo.

Una iniziativa che ha già registrato un grande successo: quasi un centinaio le richieste di spazi dove mettere in vendita gli oggetti che potranno così avere una seconda vita, nella casa di un'altra persona. Gli organizzatori hanno previsto anche una sezione dedicata a bambini e ragazzi dai 6 ai 14 anni che saranno così protagonisti, portando oggetti ancora in buone condizioni che non utilizzano più, facendosi portatori e promotori di una cultura del riuso. I ragazzi potranno anche mettere in vendita manufatti autoprodotti da scambiare o da vendere.

In occasione del Mercatino del Riuso, Legambiente (già protagonista dell'iniziativa Puliamo il Mondo sabato 24 Settembre sempre in via Matteotti) provvederà, in collaborazione con ASM, alla raccolta di piccoli RAEE e oli esausti presso lo stand presente in via Matteotti.

Organizzata dall'Agenzia Reclam di Maria Teresa Noè, la manifestazione è stata possibile grazie al Laboratorio Permanente dell'Ambiente del Comune di Pavia ed è stata patrocinata dalla Provincia e dalla ASM in collaborazione con Legambiente, il Centro Servizi Volontariato e la Comunità Casa del Giovane.

Il Mercatino del Riuso NUOVA VITA ALLE COSE

25 Settembre 2016

Dalle 10 alle 19

Allea di Viale Matteotti, Pavia



Contatti: Agenzia Reclam
Indirizzo e-mail : info@agenziareclam.it
Numero di cellulare: 347 7264448
Numero fisso:
Sito Web: www.agenziareclam.it

2016_09_19 Trecate Concerto in onore dei santi Cassiano e Clemente

Lunedì 19 settembre 2016 ore 21:00
Chiesa parrocchiale di Trecate
Concerto in onore dei santi Cassiano e Clemente
con la partecipazione di
Amadeus KammerchorCoro città di Milano
Coro Ali di bambù di Roma

Gioacchino Rossini
Stabat Mater

solisti di canto:
Cristina De Pascale, soprano
Victoria Shapranova, contralto
Marino Capettini, tenore
Artan Lika, basso
Pierluigia De Medici e Paolo Beretta pianoforti
Gianmario Cavallaro, direttore
Nel corso della serata verrà consegnato dalla Consulta e dalla Amministrazione Comunale il riconoscimento "Santi Cassiano e Clemente città di Trecate"
Ingresso libero

Questa sera Trecate ha celebrato con la grande musica le manifestazioni musicali legate alla festa patronale, per l'occasione è stato eseguito lo Stabat Mater di Gioachino Rossini con i complessi del Amadeus Kammerchor diretti da Gianmario Cavallaro al quale si sono uniti altri due cori il Coro città di Milano e il Coro Ali di bambù:
Questa esecuzione chiude il ciclo dedicato alle composizioni sacre rossiniane che nel 2012 aveva visto l'esecuzione della Petite messe solennelle di Rossini.

2016_09_25 Torre in Festa

Data :25/09/2016
Torre in Festa
Sede Torre d'Isola (Pavia)
Città: Torre d'Isola (Pavia)
Sezione #concertodautunnonews: altro
Descrizione: Il 25 Settembre ancora festa a Torre d'Isola: un'Amatriciana per sostenere la ricostruzione, il Mercato del Contadino e quello del Fatto a Mano, Svuota la Cantina. Tante manifestazioni in una per una domenica in allegria e a fin di bene

Torre d'Isola, Settembre 2016 – Domenica in allegria a Torre d'Isola: una giornata all'insegna del divertimento, dello stare insieme, quella del 25 Settembre. L'evento, organizzato dal Comune di Torre d'Isola con il contributo della Provincia di Pavia, sarà un contenitore di tante curiosità, occasione per raccogliere fondi ed aiutare le popolazioni colpite dal terremoto. Alle 11:30 il Comune presenterà inoltre ufficialmente in piazza Libertà il totem contenente il defibrillatore realizzato grazie al contributo del Consiglio Comunale e del Comitato Civico Torre d'Isola Onlus.

Alle 12:30 il Cortile del Comune di Torre d'Isola ospiterà il pranzo benefico Un'amatriciana per sostenere la ricostruzione. L'intero ricavato verrà inviato al Comune di Amatrice come contributo per la ricostruzione.
Dalle 9 alle 19 il Mercato del Contadino (a cura del MEC-Mercatino Enogastronomico della Certosa di Pavia) che proporrà convenienza, qualità e prodotti stagionali a filiera corta. Il catalogo prevede solo prelibate eccellenze enogastronomiche lombarde e a filiera corta come è nella filosofia del MEC: il Varzi DOP (prodotto con l'utilizzo del filetto che è la parte più pregiata del maiale), salame di Cremona e poi specialità casearie di latte vaccino e per quanti tengono d'occhio il tasso di colesterolo, anche di pecora e capra del vicino Monferrato. Non mancheranno poi frutta e verdura (le prime zucche ed il cavolo nero), vini DOC dell' Oltrepo Pavese e del Monferrato, riso del Pavese, miele, funghi, il pane in tutte le sue declinazioni, le dolci offelle di Parona con la loro caratteristica forma ovale con le estremità appuntite; succhi di frutta e salse, grappe, digestivi, liquori e creme per torte e gelati. Infine, extra regione, olio e olive dalla Puglia.
E poi bancarelle di artigianato fatto a mano, etnico e a chilometro zero e l'iniziativa Svuota la Cantina ovvero, per chi lo volesse, una giornata da commerciante cercando di vendere ciò che in casa non si utilizza più, dandogli una nuova vita.

Torre in Festa
25 Settembre 2016
Dalle 9 alle 18
Cortile del Comune e di Torre d'Isola e altri luoghi
Per info: 333. 7679621 oppure Agenzia Reclam 347 7264448; www.agenziareclam.it
In caso di maltempo la manifestazione si terrà comunque


Contatti: Per info
333. 7679621
oppure
Agenzia Reclam 347 7264448; www.agenziareclam.it
Indirizzo e-mail :
Numero di cellulare: 347 7264448
Numero fisso:
Sito Web: www.agenziareclam.it

2016_09_24 In Anteprima Nazionale i Mercatini di Natale di Bolzano

Data :24/09/2016
In Anteprima Nazionale i Mercatini di Natale di Bolzano
Sede Morimondo
Città: Morimondo (Milano)
Sezione #concertodautunnonews: altro
Descrizione: A Morimondo in Anteprima Nazionale i Mercatini di Natale di Bolzano



Anteprima nazionale dei Mercatini di Natale di Bolzano

Sabato 24 e Domenica 25 Settembre 2016

Dalle 10 alle 18

Morimondo (Mi), Corte dei Cistercensi

Ingresso gratuito

Per informazioni www.prolocomorimondo.eu; www.morimondoturismo.eu





Morimondo, Settembre 2016 – L'autunno ha appena fatto il suo ingresso in questa seconda parte dell'anno ma a Morimondo il pensiero corre avanti dritto verso l'allegria e la magia del Natale… compresa la frenesia per trovare il regalo più adatto a chi si vuole bene. Sabato 24 e domenica 25 Settembre infatti il piccolo comune alle porte di Milano, sede dell'omonima abbazia romanica, si gemella con Bolzano per ospitare in anteprima nazionale i suoi famosi Mercatini di Natale. A partire dalle 10 del mattino e per tutto il pomeriggio una rappresentanza degli artigiani tirolesi in trasferta da Bolzano animerà la Corte dei Cistercensi di Morimondo. Il pubblico potrà trovare tipicità enogastronomiche ed artigianato: stoffe e creazioni fatte e mano, decorazioni natalizie e dell'Avvento per la casa e l'albero di Natale, strudel, succo di mele biologico, pane tirolese cotto nel forno a legna, cioccolato, formaggi d'alpeggio, salumi quali il gustoso speck DOP altoatesino, vino DOC della Cantina San Paolo di Caldaro (Bz).

Il calendario della due giorni di anteprima nazionale dei Mercatini di Natale prevede anche momenti di intrattenimento per grandi e piccini: nel pomeriggio di sabato e di domenica il Duo Walthers si esibirà in musiche e danze della tradizione contadina tirolese. Per i bambini le fiabe di Re Laurino e l'avvincente, magico teatro dei burattini che li stupirà con le leggende degli spiritelli e delle streghe dello Sciliar.





Anteprima nazionale dei Mercatini di Natale di Bolzano

Sabato 24 e Domenica 25 Settembre 2016

Dalle 10 alle 18

Morimondo (Mi), Corte dei Cistercensi

Ingresso gratuito





Contatti: www.prolocomorimondo.eu
www.morimondoturismo.eu
Indirizzo e-mail :
Numero di cellulare:
Numero fisso:
Sito Web: http://www.prolocomorimondo.eu

2016_09_16 MOZART, STING, DEBUSSY, JOVANOTTI

Data :16/09/2016 venerdì
MOZART, STING, DEBUSSY, JOVANOTTI
Sede
Città: Milano
Sezione #concertodautunnonews: concerto
Descrizione: Piccolo Teatro Studio Melato / ore 17

Ci sono canzoni derivate da pagine classiche. E partiture da auditorium che sono canzoni trasformate. Quel che è certo è che, dopo questo concerto, non potrete più ascoltare Prokof'ev, Pachelbel o Bellini senza pensare a Sting, ai Village People o a Caterina Caselli.
Contatti: Programma nel dettaglio
-----------------------
George Gershwin
(Trascrizioni dell'Autore)
Swanee
Do it again
Somebody loves me
Fascinating rhythm
That certain feeling
The Man I love
I got rhythm
Franz Liszt, Clement Doucet
Lisztonia
Lennon-McCartney, Alessandro Lucchetti
Eleanor Rigby
Sun King
Back in the U.S.S.R
Clement Doucet
Chopinata
Cole Porter, Alessandro Lucchetti
It's de-lovely
I get a kick out of you
You're the top
Wolfgang Amadeus Mozart (Sylvie Vartan)
dalla Sinfonia n.40 in sol minore KV. 550
Caro Mozart
Johann Pachelbel
Canone
Aphrodite's child
Rain and tears
Michel Sardou
La Maladie d'amour
Village People
Go West
Oasis
So Sally can wait
Jovanotti
A te
Vincenzo Bellini
Fenesta che lucive
Caterina Caselli
Nessuno mi può giudicare
Ludwig van Beethoven
dal Primo Concerto in Do maggiore Op. 15 per pianoforte e orchestra
Zequina Da Abreu
Tico Tipo
Claude Debussy
Rêverie
Larry Clinton
My reverie
Aleksandr Borodin
Danza Polovesiana (danza delle fanciulle)
George Forrest
(da "Kismet") Stranger in paradise
Sergej Prokof'ev
Romanza (dal "Lieutenant Kijé")
Sting
Russians
Pëtr Il'ič Čajkovskij, Walt DisneyOnce upon a dream (da "La Bella Addormentata")
Johann Sebastian Bach
Aria sulla quarta corda
Sweetbox
Everything's gonna be alright
Reynaldo Hahn
A Chloris
Clement Doucet
Isoldina
Fryderyk Chopin
Op. n.64, n.1 Questo settecento
Lan O'Kun
Questo settecento
Kurt Weill
Mortitat
Frank Sinatra
When the shark bites
Indirizzo e-mail :
Numero di cellulare:
Numero fisso: 02.87905
Sito Web: http://www.mitosettembremusica.it/programma/16092016-1700-mozart-sting-debussy-jovanotti-piccolo-teatro-studio-melato.html

2016_09_13 Pavia, Teatro Fraschini arriva Vittorio Grigolo, a prezzi non proprio avvicinabili


Martedì 13 Settembre 2016_09_13 Pavia, Teatro Fraschini ore 21:00
Corso Strada Nuova, 136 Pavia
27100 PAVIA (PV)

Italia… Un Sogno Tour
“Un tributo alla tradizione dell’opera attraverso la storia d’Italia”
Grigolo interpreterà 14 arie d'opera ambientate in 14 diverse scene, tra i brani in programma "La donna è mobile", "Una furtiva lagrima", "Vesti la giubba", "Che gelida manina" e "Nessun dorma"
Vittorio Grigolo, tenore
Mihaela Marcu, soprano
Orchestra Sinfonica di Asti
Direttore: Alberto Meoli
Regia: John Pascoe
Un cast di quattordici artisti tra cantanti e attori, un'intera orchestra e un coro ad accompagnare Grigolo in questa nuova grande produzione teatrale, tesa a ricostruire, mediante proiezioni visive e tecnologie avanzate. La regia e le scene sono affidate al pluripremiato regista e scenografo inglese John Pascoe, le cui produzioni sono state ospitate nelle principali istituzioni liriche. Scelta voluta espressamente da Grigolo, che ha già collaborato molte volte con il grande regista inglese, con cui ha instaurato un rapporto di grande amicizia e stima reciproca.
Terminato il tour che porta il concerto in 9 città italiane, Vittorio Grigolo sarà poi a novembre a Londra in Les Contes d’Hoffmann (Offenbach), poi tra dicembre e gennaio a New York per Roméo & Juliette (Gounod) al The Metropolitan Opera, con la direzione di Gianandrea Noseda al fianco di Diana Damrau; in febbraio sempre al MET Werther (Jules Massenet) e poi a Londra in marzo-aprile con Les Contes d’Hoffmann (Offenbach) diretto da Placido Domingo e con Diana Damrau.
Biglietti

Nella foto John Pascoe con Mario Mainino 

Le altre date:
Sabato 10 Settembre 2016_09_10 Verona, Teatro Filarmonico (debutto)
Domenica 18 Settembre 2016_09_18 Bari,Teatro Petruzzelli
Mercoledì 21 Settembre 2016_09_21 Bologna,Teatro Comunale
Sabato 24 Settembre 2016_09_24 Modena, Teatro Comunale
Martedì 27 Settembre 2016_09_27 Trieste, Teatro Verdi
Sabato 01 Ottobre 2016_10_01 Livorno, Teatro Goldoni
Mercoledì 05 Ottobre 2016_10_05 Brescia, Teatro Grande
Sabato 08 Ottobre 2016_10_08 Cosenza, Teatro Rendano

Il programma potrebbe subire variazioni, si consiglia di fare sempre riferimento alle comunicazioni ufficiali diffuse dall'Organizzatore.


Sicuramente il nome è "di grido", per chi non se lo ricordasse il tenore Vittorio Grigolo era stato il Duca di Mantova nella produzione galattica del Rigoletto di Verdi ambientato proprio a Mantova nei luoghi della "veritiera.quanto fasulla" sede della storia. Allora fu un esordio fulminante in quanto le doti vocali, ma soprattutto la prestanza scenica, colpirono il grande pubblico e il suo nome balzò immediatamente ai vertici della ribalta internazionale. Da allora Vittorio Grigolo ha saputo sfruttare con calma il successo ed ha nel suo prossimo cartellone i massimi palcoscenici della lirica mondiale, senza buttarsi in un repertorio "tuttofare". Ora affronta il "popolo della lirica italiana" con un tour che porterà su nove città italiane uno strano recital che vuole essere un collage di vere e proprie scene liriche grazie alla collaborazione con un grande regista come John Pascoe.
Ma un problema ci sarà, in quanto per la diffusione "popolare" della grande lirica, "popolari" dovrebbero essere anche i prezzi cosa che invece non sarà in quanto la platea del Fraschini tocccherà quota 90Euro e 20Euro saranno il minimo spendibile ma per un posto "in piedi". Peccato perchè così non saranno molti che se lo potranno permettere in questa nostra golden era della disoccupazione. (mm)

2016_09_18 Festa del Forno Antico

Data :18/09/2016
Festa del Forno Antico
Sede Corte dei Cistercensi e altri luoghi
Città: Morimondo (MI)
Sezione #concertodautunnonews: altro
Descrizione: Recita un vecchio adagio: "Il pane è il re della tavola e tutto il resto è solo la corte che lo circonda". Ed è al re della tavola che come ogni anno Morimondo dedica una domenica speciale con la Festa del Forno Antico: un appuntamento attesissimo nel piccolo comune alle porte di Milano, ufficialmente tra i Borghi più belli d'Italia e sede dell'Abbazia omonima.



In cartellone nella giornata di domenica laboratori del gusto, un pranzo tipicamente milanese il cui ricavato andrà in parte devoluto alla ricostruzione delle zone terremotate del Centro Italia e poi musica e spettacolo, senza dimenticare anche le eccellenze food&wine del Pavese ospiti della manifestazione con il Mercatino Enogastronomico della Certosa di Pavia. Un ricco programma che la pro loco di Morimondo propone a enogastronauti, foodies e golosi grandi e piccini.

Una domenica a tutto gusto che nasce da una tradizione che si perde nel tempo: quella che avevano le donne di portare il pane nel forno del paese. Una tradizione ed una consuetudine che resiste ancora in alcuni paesi del Maghreb, per esempio, dove non è inusuale vedere donne e bambini passare per i vicoli della medina con un carico di forme di pane in equilibrio sul capo.



Città slow e tra le rappresentanti lombarde del circuito "I Borghi Più Belli d'Italia", Morimondo dedica ogni anno una domenica di festa al cibo che più di ogni altro è simbolo di condivisione.



Tra gli ospiti non mancherà il Mercatino della Certosa di Pavia in veste di vetrina delle eccellenze food&wine del triangolo d'oro del gusto rappresentato da Lomellina, Oltrepo e Pavese. Zona altamente vocata all'enogastronomia con i suoi vini DOC, i salumi e i formaggi. Varzi DOP (prodotto con l'utilizzo del filetto che è la parte più pregiata del maiale), salame d'oca di Mortara IGP, pregiata produzione lomellina. E poi distillati, birre artigianali, grappe, digestivi, liquori e creme per torte e gelati; farine bio, legumi e semi (lino, zucca, girasole), specialità casearie di latte vaccino e per quanti tengono d'occhio il tasso di colesterolo, anche di pecora e capra del vicino Monferrato. Non mancheranno poi i prosciutti ed il paté di fegato d'oca della Lomellina, vini DOC dell' Oltrepo Pavese e del Monferrato, formaggi tipici, riso del Pavese, miele, funghi, le dolci offelle di Parona, succhi di frutta e salse, pane di farro e frutta secca, integrale, Senatore Cappelli, grano saraceno e riso in purezza. Per i golosi del dolce anche confetture e composte. Patate e per i più coraggiosi cipolle e aglio appena raccolti. Da Mornico Losana poi lo zafferano della fattoria La Robinia.



La Pro Loco ha inoltre organizzato un pranzo tradizionale milanese allietato da musica dal vivo: la partecipazione al pranzo è garantita fino al raggiungimento del numero massimo di posti disponibili (costo 20 Euro vino escluso, bambini fino a 6 anni gratis). Per informazioni e dettagli 347 7264448 mentre le prenotazioni si raccolgono presso gli uffici comunali allo 02. 9496.1941.



Un' occasione per coniugare al piacere del buon cibo quello della meraviglia di trovarsi in un luogo bellissimo e carico di storia e spiritualità come questo piccolo comune dove storia, bellezza, natura e mangiar sano si incontrano.





Domenica 18 Settembre 2016

Dalle 10 alle 18

Morimondo (Mi), via XXV Aprile

Ingresso gratuito




Contatti: Per informazioni 347 7264448; www.agenziareclam.it; www.prolocomorimondo.eu
Indirizzo e-mail : info@agenziareclam.it
Numero di cellulare: 347 7264448
Numero fisso:
Sito Web: www.agenziareclam.it

2016_09_15 laVerdi riprende la programmazione in Auditorium con Xian Zhang e Tchajkovskij

Giovedì 15, Venerdì 16 e Domenica 18 Settembre 2016_09_18
Auditorium di Milano, largo Mahler
Stagione sinfonica 2016
laVerdi saluta l’autunno con Čajkovskij 
L’americano Conrad Tao, al debutto il largo Mahler, si esibisce nel Concerto n. 1. Dirige Zhang Xian
Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi
Pianoforte Conrad Tao
Direttore Zhang Xian

Dopo il concerto scaligero, quest’anno all’insegna di Rachmaninov e Šostakovič, laVerdi torna a casa, all’Auditorium di Milano, per dare il via alla stagione autunnale. E lo fa restando legata alla tradizione della Grande Madre Russia, in un imperdibile affresco dedicato a Čajkovskij, compositore particolarmente amato dal grande pubblico e “stella fissa” nel repertorio dell’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi. Appuntamento su tre date giovedì 15 (ore 20.30), venerdì 16 (ore 20.00) e domenica 18 settembre (ore 16.00), con una locandina ricca e variegata: si parte con la danza Polonaise, per proseguire con il mitico Concerto per pianoforte e orchestra n. 1, affidato al virtuoso pianista e compositore Conrad Tao - talento di spicco della nuova generazione statunitense - per concludere con la “Sinfonia del destino”, ovvero la n. 5. Sul podio di largo Mahler, il direttore musicale de laVerdi, signora Zhang Xian.
Venerdì 16, sempre in Auditorium (ore 18.00, Foyer della balconata, ingresso libero), appuntamento con la tradizionale conferenza di introduzione al programma. In collaborazione con Associazione Italia Russia, Fausto Malcovati parlerà di “Čajkovskij, la grande stagione dopo la crisi”.
(Biglietti: euro 35,00/15,00; info e prenotazioni: Auditorium di Milano Fondazione Cariplo, largo Mahler, orari apertura: mar – dom, ore 14.30 – 19.00, tel. 02.83389401/2/3; on line: www.laverdi.org o www.vivaticket.it ).

Programma
La Polonaise (1877) è con il Valzer una delle due danze incastonate nell’Evgenij Onegin, a introduzione rispettivamente del secondo e del terzo atto. Con la sua sontuosità e la sua andatura “militare”, la Polonaise annuncia il finale trionfo dell’eroina Tatjana su Onegin, sull’affronto che le aveva fatto respingendola da fanciulla.
Nato attraverso dure traversie personali e l’incomprensione di Nikolaj Rubinstein - il “dio olimpico”, come Cajkovskij lo definì, del pianismo dell’epoca - il Concerto per pianoforte e orchestra n. 1 (1875) gli assicurò invece un’immediata ammirazione internazionale e una circolazione rimasta costante fino a noi, come uno dei pezzi più smaglianti e attrattivi del suo genere.
Composta nel 1888, la Sinfonia n. 5 è una composizione “ciclica”: presenta cioè un tema principale (nel celebre esordio esposto dal clarinetto nel registro grave), che ritorna nei movimenti successivi e che viene identificato come Tema del destino, un fato cui accenna lo stesso Cajkovskij nel suo diario. Dal carattere funebre dell’inizio, il tema si trasformerà nel Finale in una sorta di marcia trionfale, secondo il modello di tendere alle stelle, che dalla Quinta di Beethoven sarà poi caro ai grandi sinfonisti fino a Mahler.

2016_09_11 laVerdi alla Scala con Zhang Xian in Rachmaninov e Šostakovič

Domenica 11 settembre 2016, ore 20.00
Milano - Teatro alla Scala
Concerto straordinario
in collaborazione con Teatro alla Scala

S.Rachmaninov
Vocalise op. 34 n. 14
Concerto per pianoforte e orchestra n. 2 in Do min. op. 18

D.Šostakovič
Sinfonia n. 5 in Re min. op. 47

Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi
Pianoforte Luca Buratto
Direttore Zhang Xian
Biglietti da 14.00 a 85.00 euro; per informazioni e prenotazioni: 02.83389401/2/3 www.laverdi.org - www.vivaticket.it

Domenica 11 settembre 2016, ore 20.00, laVerdi torna al Teatro alla Scala di Milano con il tradizionale concerto straordinario di inizio autunno, giunto alla sua XI edizione.
Sul podio del Piermarini, il direttore musicale Zhang Xian guiderà l’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi in un programma all’insegna della Grande Madre Russia. Sergej Rachmaninov in apertura con Vocalise in versione orchestrale, seguito dal Concerto per pianoforte e orchestra n. 2, affidato al conclamato talento del milanese Luca Buratto, che debuttò con laVerdi all’Auditorium di Milano nell’ottobre 2011, in occasione del concerto per il centenario del Liceo Berchet. La serata si completa con la Sinfonia n. 5 di Dmitrij Šostakovič, opera che fa stabilmente parte del repertorio dell’Orchestra.

Introduzione alla serata della Signora Zhang Xian:
Ho ascoltato per la prima volta una esecuzione di Luca Buratto alcuni anni fa, nel corso della Van Cliburn International Piano Competition a Fort Worth, Texas, in qualità di membro della giuria. Rimasi subito impressionata dalla sua immediatezza esecutiva, specialmente nell’interpretazione di Bach. Per questo attendo con impazienza la nostra prima collaborazione, nel Concerto n. 2 di Rachmaninov, alla Scala con laVerdi.
“Per quanto riguarda ‘Vocalise’, l’altro brano di Rachmaninov eseguito dall’Orchestra Verdi, si tratta di una canzone senza parole, originariamente scritta per voce alta, da interpretarsi con un’unica vocale per l’intero brano. Nel tempo, è stata arrangiata in svariate combinazioni: per coro, violino, flauto, clarinetto e altro ancora. Mi piace particolarmente questa versione orchestrale, nella quale la prima sezione dei violini si esprime come una voce solista che guida l’intera orchestra nella canzone. Non a caso, il suo raffinato lirismo richiama l’espressività del Secondo concerto per pianoforte dell’autore, in una sorta di delicata miniatura”.

Ed ora la parola al solista, Luca Burattto:
“Poter affrontare e suonare i concerti di Rachmaninov, è sempre una grande motivazione per me. Anche nell’affrontare il secondo, cosi come era accaduto per il terzo 3 anni fa, la sfida è stata quella di partire da una serie di domande inevitabili che si sono poste non appena ho avuto modo di affrontare la partitura, domande che, a mio avviso, possono trovare risposta solamente nel testo che Rachmaninov ci ha lasciato. Il problema, spesso, con i grandi pezzi del repertorio, è il raffronto con la tradizione interpretativa, e ciò che viene preso per buono per tradizione. Con il secondo di Rachmaninov, a maggior ragione, la sfida diventa ancora più complessa. Oltre ai grandi interpreti, infatti, abbiamo la stessa esecuzione di Rachmaninov, che in alcuni momenti sembra andare in disaccordo con ciò che lui stesso ha scritto! Il mio rapporto con la sua musica è sempre volto alla semplicità, in un certo senso. A mio modo di vedere, specie con il secondo concerto, si tende a voler complicare ciò che in realtà potrebbe essere detto in maniera semplice, e attraverso questa semplicità cercare di ricostruire quel mondo nostalgico, carico, intenso sia della musica di Rachmaninov, ma in particolarmente in questo concerto, scritto in un momento di profonda crisi, e sorta di chiave di volta nella carriera compositiva dell’autore. Il ruolo dell’interprete deve essere sempre rivolto, a mio modo di vedere, alla restituzione di una certa purezza e rispetto del lascito del compositore, e Rachmaninov, in questo senso, è uno degli autori che più mi stimolano proprio per il fatto di essere stato fatto oggetto di tradizioni, malcostumi (se mi è lecito!) persino dai più grandi interpreti del pianoforte. Quante volte mi sono chiesto perché la prima riga di questo concerto venisse eseguita alla metà del tempo delle successive, apparentemente senza nessuna ragione? É questo forse il caso più emblematico. Per me quindi, il Secondo concerto è una musica che ho imparato a conoscere come se fosse nuova, cercando di restituirla ad una semplicità e ad una cantabilità che a mio avviso funzionano particolarmente per Rachmaninov. Sono molto contento, inoltre, di poter debuttare alla Scala con un concerto così impegnativo, e con l’Orchestra Verdi, che in qualche modo mi ha visto crescere in questi ultimi anni, e con cui ho sempre avuto una fantastica collaborazione in passato. Sono molto fiero, come milanese, di debuttare nel teatro dei milanesi per eccellenza, con l’orchestra Verdi, un’orchestra che avrà sempre una memoria speciale per me, i miei primi debutti con concerti importanti (Prokofiev, Rachmaninov), la fiducia di portare sul palco concerti impegnativi che ho sempre sentito verso di me, anche quando le vittorie in contesti internazionali erano ancora lontane a venire. Sono molto grato per questa fantastica opportunità, che spero di onorare al meglio.”

Programma
La locandina si apre con una rarità come Vocalise, composto da Rachmaninov nel 1912 e dedicato a una cantante amica. L’originale è per voce di soprano e pianoforte: sono semplici vocali che l’interprete sceglie a proprio piacere. La natura stessa del pezzo ne suggerì all’autore e a tanti altri musicisti la trascrizione per ogni sorta di strumento melodico e di insiemi strumentali.
Nei primi anni del Novecento, Rachmaninov esce della crisi creativa che ha attraversato in gioventù. Affina la sua arte di compositore e di concertista, trionfando con il Secondo concerto per pianoforte, preludio al celeberrimo Terzo e ai suoi capolavori sinfonici. Lavori nei quali si avverte bene il colorismo musicale appreso dai maestri russi, ma insieme gli echi impressionisti della Parigi di Debussy e Ravel.

La Quinta sinfonia segnò il “ritorno” di Šostakovič dopo le dure critiche ricevute nel 1936 per l’acceso sperimentalismo della sua opera teatrale Una Lady Macbeth del distretto di Mcensk. Ritorno autocritico, ma che sotto la scintillante apparenza cela una piena continuità di linguaggio e di espressione. 

2016_09_13 Corpo Musicale “S.Stefano” di Parabiago in concerto

Il Corpo Musicale “S.Stefano” di Parabiago
è lieto di invitarvi al tradizionale

CONCERTO
in occasione della Festa Patronale Gesù Crocifisso di Ravello
Martedì 13 settembre 2016 ore 21.00
presso la Chiesa Gesù Crocifisso, piazza Paolo VI - Parabiago (MI)


Direttore
Simone Clementi

Musiche di
Verdi, Beethoven, Shostakovich, le immancabili colonne sonore...e tanto altro!
 
INGRESSO LIBERO

Nell'attesa di ascoltarci dal vivo…
Visita il nostro sito ufficiale oppure le nostre pagine di Facebook e Youtube!

2016_09_24 MUSICA IN CAMMINO a Pavia

Barocco è il mondo 2016 - MUSICA IN CAMMINO

I biglietti per gli spettacoli del 24/9 e 27/9 saranno disponibili online su paviabarocca.it da martedì 6 settembre alle ore 15!
I biglietti per la maratona cinematografica del 29/9 saranno disponibili presso il Cinema Politeama il giorno dell'evento.
Ghislierimusica Piazza Ghislieri 5 27100 Pavia +39 0382 3786266 musica.ghislieri.it

<<BAROCCO E’ IL MONDO>> sosteneva Carlo Emilio Gadda << e il Gadda ne ha percepito e ritratto la baroccaggine.>>
Prendendo spunto da questa celebre affermazione del grande scrittore milanese, Ghislierimusica presenta il festival Barocco è il mondo, un ciclo di spettacoli, film e incontri culturali che travalicano temporaneamente i confini più strettamente filologici del barocco, per coglierne riflessi e suggestioni nel mondo contemporaneo.
L’edizione 2016 del Festival trova nella Passacaglia – forma di danza barocca di matrice popolare che, sulla scansione ritmica di un basso continuo, veniva in origine danzata per le strade –la suggestione per riflettere sull’atavico legame tra musica e cammino, guardando in particolare alla tradizione della musica popolare italiana e all’Italia come secolare terra ti viaggio, di emigrazione, di transumanza, di pellegrinaggio.
Una tradizione in cui musica e viaggio, canzone e memoria, si intrecciano per divenire inseparabili compagni nell’attraversare mari, campagne e città, ieri come oggi, sul sentiero del proprio passato o alla speranzosa ricerca di un nuovo futuro.
Una tradizione in cui musica e viaggio, canzone e memoria, si intrecciano per divenire inseparabili compagni nell’attraversare mari, campagne e città, ieri come oggi, sul sentiero del proprio passato o alla speranzosa ricerca di un nuovo futuro.

17 settembre 2016_09_17 ore 21:00
CORTILE DEL BROLETTO
La musica popolare delle quattro province
STEFANO VALLA, PIFFERO
DANIELE SCURATI, FISARMONICA
In caso di maltempo, il concerto si terrà presso l’Aula Magna del Collegio Ghislieri
Eredi del repertorio tradizionale del piffero e della fisarmonica legato al territorio dell’Appenino settentrionale, dove il ballo è ancora oggi  uno dei fondamentali momenti di aggregazione, Stefano Valla e Daniele Scurati contribuiscono con la propria musica a mantenere viva la cultura popolare di questa affascinante terra di confine.
INGRESSO LIBERO

20 settembre 2016_09_20 ore 21:00
SANTA MARIA GUALTIERI
VIAGGI E MIRAGGI
Emigrazione e interlinguismo
nella canzone d’autore italiana
con PAOLO JACHIA
Apertura serale della mostra “Memorie d’Acqua”
CON IL PATROCINIO DI: COMITATO PROVINCIALE DI PAVIA PER L’UNICEF,
COMUNE DI LAMPEDUSA E LINOSA E COMUNE DI PAVIA
INGRESSO LIBERO
Paolo Jachia, semiologo e filosofo del linguaggio, illustrerà come molti cantautori, da Francesco De Gregori a Fabrizio De André, da Ivano Fossati a Davide Van De Sfroos, abbiano cercato con la propria musica di interpretare questa tematica sempre così attuale, risalendo alle radici della nostra stessa storia di paese di migranti. Ad accogliere l’incontro uno spazio del tutto speciale: l’allestimento in Santa Maria Gualtieri della mostra Memorie d’acqua, realizzata con il patrocinio del Comitato Provinciale di Pavia per l’UNICEF, del Comune di Lampedusa e Linosa e del Comune di Pavia.

24 settembre 2016_09_24 ore 21:00
AULA MAGNA DEL COLLEGIO GHISLIERI
IL VIAGGIO DI GIUSEPPANTONIO
AMBROGIO SPARAGNA, organetti e voce
ERASMO TREGLIA, ghironda, ciarmella, violino
VALENTINA FERRAIUOLO, tamburelli
Tra serenate e ballate, ninne nanne e tarantelle d’amore, ritmi frenetici e saltarelli, Sparagna racconterà al pubblico l’avventuroso viaggio di emigrazione e di musica di strada realizzato da Giuseppantonio e dai suoi compagni musici, partiti ai primi del ‘900 dal Golfo di Gaeta per raggiungere a piedi la mitica Marsiglia

27 settembre 2016_09_27 ore 21:00
SALA CONFERENZE DEL BROLETTO
DA QUESTA PARTE DEL MARE
con PAOLA FARINETTI
letture di GIUSEPPE CEDERNA
A dieci anni esatti dall’uscita di “Da Questa Parte del Mare” è arrivato in libreria, purtroppo postumo, il 19 aprile, per Giulio Einaudi Editori, e a firma di Gianmaria Testa, il libro omonimo con prefazione di Erri De Luca.
E’ il racconto dei pensieri, delle storie, delle situazioni che hanno contribuito a dar vita ad ognuna delle canzoni dell’album, ed è un po’, anche, inevitabilmente, il racconto di Gianmaria stesso e delle sue radici.
Una lingua poetica e tagliente, insieme burbera ed emozionata. Bellissima.
E’ venuto pensare naturale a Giuseppe Cederna, attore e scrittore lui stesso, compagno di Gianmaria in tante avventure, per far vivere questo libro insieme al pubblico, su un palcoscenico, in una piazza, in un cortile, durate un festival. Giuseppe legge e racconta il libro, trovando nessi e collegamenti; Giuseppe “chiama” le canzoni e la voce di Gianmaria  risuona in tutta la sua profondità regalandoci la riscoperta dell’ascolto ad occhi chiusi, dell’ascolto senza la distrazione degli occhi.
“Da questa parte del mare” è un viaggio struggente, per storie e canzoni, sulle migrazioni umane, ma anche sulle radici e sul senso dell’ “umano”. Un piccolo e intensissimo libro più potente di mille chiacchiere.

29 settembre 2016_09_29 ore 19:00
CINEMA POLITEAMA
MARATONA CINEMATOGRAFICA
introduzioni a cura di ROBERTO FIGAZZOLO
ore 19 – PER DOVE TU PASSI di Davide Bonaldo
ore 20 – VIAGGIO IN ITALIA di Roberto Rossellini (versione restaurata dalla Cineteca di Bologna)
ore 22 – PIZZICATA di Edoardo Winspeare
ore 24 – BASILICATA COAST TO COAST di Rocco Papaleo
Una nuova maratona cinematografica introdotta da Roberto Figazzolo, tra viaggio e musica (e cultura) popolare. Dal documentario di Davide Bonaldo Per dove tu passi, incentrato proprio sulla cultura popolare delle Quattro Province, al celeberrimo “Viaggio in Italia” di Rossellini (versione restaurata dalla Cineteca di Bologna), in cui la crisi di una coppia borghese esplode (per poi trovare forse una soluzione) in una Napoli postbellica, nell’impatto con un contesto e un paesaggio popolare di vitalità quasi primitiva. Ancora più a sud, passando per la terra della taranta con Pizzicata di Edoardo Winspeare, si arriverà a tarda notte ad un ultimo picaresco viaggio di musicisti d’oggi, attraverso una splendida e a tratti ancora incontaminata Basilicata da percorrere a piedi, nel Basilicata coast to coast di Rocco Papaleo.
I biglietti saranno disponibili presso il Cinema Politeama il giorno della Maratona

Contatore visite e album degli ospiti (se volete lasciare un commento, grazie)