2017_08_15 #laVerdiEstate DANZA, i passi della Musica

Auditorium di Milano - largo Mahler
#laVerdiEstate 2017

DANZA, i passi della Musica

Biglietti: euro 25,00/15,00; info e prenotazioni: Auditorium di Milano Fondazione Cariplo, largo Mahler, orari apertura: mar/dom, ore 10.00/19.00, tel. 02.83389401/2/3; on line: www.laverdi.org o www.vivaticket.it

PRIMO APPUNTAMENTO

Martedì 15 Agosto 2017_08_15 ore 20.30
UNA NOCHE EN BUENOS AIRES
Concerto per gruppo e orchestra
Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi
Clarinetto Ivana Zecca
Bandoneón Davide Vendramin
Violoncello Jorge A. Bosso
Contrabbasso Paolo Badiini
Direttore Giovanni Marziliano
Programma
Buenos Aires Hora Cero A. Piazzolla
El Choclo A. Villoldo
Milonga Transfigurada J. A. Bosso
Los Mareados Cobiàn/Cadìcamo
Oblivion A. Piazzolla
A Fuego Lento H. Salgàn
Alegoria de un Tango (solo quintetto) J. A. Bosso
Concierto para Quinteto A. Piazzolla
Adiòs Nonino A. Piazzolla
Antiguo Vals J. A. Bosso
Après La Cumparsita G. Matos Rodrìguez/J. A. Bosso
Gettin’ through the Mood of Tango (solo quintetto) J. A. Bosso
Libertango A. Piazzolla


Tango argentino, per il tradizionale concerto de laVerdi nel giorno di Ferragosto. Dopo la fortunata rassegna dedicata all’integrale delle Sinfonie di Beethoven, e il ciclo sulla storia del Jazz a cura di Alessandro Cerino, l’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi è di nuovo protagonista di un evento unico nel suo genere. Dalle prime danze sulle sponde del Rio della Plata fino ai grandi Tangos di Astor Piazzolla, Una noche en Buenos Aires ci invita ad una promenade di sagome sonore, un percorso libero e vertiginoso per scavare nell’identità urbana di una delle forme musicali più autenticamente argentine. 

Ad accompagnare laVerdi - per l’occasione diretta da Giovanni Marziliano - in questo spettacolare viaggio musicale, martedì 15 agosto (ore 20.30), sul palco dell’Auditorium di Milano in largo Mahler ci sarà il BossoConcept Ensemble del compositore e violoncellista argentino Jorge A. Bosso, che del tango, delle sue derivazioni, della sua storia ha fatto oggetto di studio e di vita non solo musicale. Bosso e il suo gruppo propongono per il concerto d’apertura della rassegna Danza: i passi della Musica, che chiude la stagione estiva de laVerdi, un percorso singolare della musica della sua città natale: tangos per gruppo e orchestra. Alcuni dei brani più amati dagli appassionati del ballo sudamericano, insieme a sue composizioni originali, saranno presentati sotto un’altra prospettiva, una lente diversa, partendo dalla ricchezza timbrica dell’Orchestra Sinfonica di Milano, che si arricchirà delle performance solistiche di Ivana Zecca (clarinetto), Davide Vendramin (bandoneon), Paolo Badiini (contrabbasso), Carlotta Nicole Lusa (pianoforte) e, naturalmente, dal violoncello del leader: Jorge A. Bosso.

Una Noche en Buenos Aires Tangos per gruppo e orchestra
“Una Noche en Buenos Aires propone alcuni dei più celebri tangos del repertorio tradizionale abbinati a elaborazioni di composizioni mie originali. Una parziale storia della musica - ognuna lo è - nata nella metropoli di Buenos Aires sotto una veste alquanto attraente: tangos per gruppo e orchestra. Tangos concertanti, se potessi suggerire una definizione terminologica. 
“Nel 2014 la casa discografica Decca rilasciò Las Cuatro Estaciones Porteñas di Astor Piazzolla, nella mia versione eseguita da Enrico Dindo e I Solisti di Pavia. Quando Enrico mi chiese di pensare a un’elaborazione per violoncello e archi, devo ammettere che, all’inizio, non ero molto convinto di arrivare a un risultato soddisfacente, dubitavo dell’esito finale per il timore del confronto e l’ansia di destarne nel pubblico, sebbene inconsciamente, la nostalgia dell’originale. Una trascrizione oppure rielaborazione deve sempre, a mio parere, essere percepito dall’ascoltatore come una composizione originale. Nel caso specifico, mi pareva quasi insormontabile metter da parte il bandoneón, gli effetti a volte quasi percussivi del violino, e ciò che appartiene alla prassi esecutiva della musica di Buenos Aires. Man mano che i giorni passavano, iniziai a pensare in un’altra prospettiva: presentare una composizione sotto una nuova lente indica, senz’altro, che proviamo una certa simpatia, nel senso etimologico del termine, verso di essa e, soprattutto, che sveglia in noi compositori degli stimoli che ci spingono a entrare nel suo mondo, farlo nostro e, nei migliori dei casi, realizzare una creazione che possa legittimare l’aver messo mano a un lavoro compiuto. 
“Trattai quest’argomento in alcune puntate del ciclo radiofonico da me concepito, Alla Ricerca del Tango Perduto presso la Radio Svizzera Italiana, Rete Due. Le domande da porsi sono molte e di varia natura. Quando un arrangiamento diventa un brano originale? Oppure, come sarebbe possibile misurare il volume di fantasia necessario affinché si possa concedere alla rivisitazione una sua autonomia rispetto alla composizione cui l’artista si è ispirato? I parametri di giudizio possono essere molteplici, e quindi uno si troverebbe davanti a un ventaglio di scelte scaturite da principi alquanto soggettivi. Il culmine dell’interiorità di un soggetto, ossia la passione, corrisponde all’idea di verità come paradosso; ma al tempo stesso, un concetto soggettivo può acquisire una validità oggettiva nel momento in cui la suddetta soggettività è condivisa da tutti, o almeno da una maggioranza. “L’arte non è altro che intingere nel passato, per tracciare un presente, in attesa di orizzonti che entusiasmino. Tangos per gruppo e orchestra vuol destare un vero fervore verso il genere musicale che possa andare oltre l’effimero passare del tempo. [Presentazione di Jorge A. Bosso]

SECONDO APPUNTAMENTO
Domenica 20 Agosto 2017_08_20 ore 20.30
TANGOS at an Exhibition !
Clarinetto Ivana Zecca
Bandoneón Davide Vendramin
Violoncello Jorge A. Bosso
Contrabbasso Paolo Badiini
Vibrafono Gabriele Boggio Ferraris
Batteria Paolo Pelegatti
Ballerini Loredana Sartori - Roberto Angelica

TERZO APPUNTAMENTO

Giovedì 24 Agosto 2017_08_24 ore 20.30
Rimskij-Korsakov Capriccio Espagnol op.34
Harlap Concerto per clarinetto
Marenco Amor (Orchestrazione di Maurizio Billi)
Čajkovskij Marcia Slava op. 31
Borodin Danze Polovesiane da Il Principe Igor
Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi
Clarinetto Calogero Palermo
Direttore Maurizio Billi

QUARTO APPUNTAMENTO

Domenica 27 Agosto 2017_08_27 ore 20.30
Musiche di Dvořak - Marenco - Kalman - Bizet - Molinelli
Šostakovič - Lehar - Chačaturjan
Chabrier - Piazzolla - Lara
Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi
Soprano Federica Balucani
Tenore Aldo Caputo
Sassofono Federico Mondelci
Direttore Maurizio Billi

QUINTO APPUNTAMENTO

Giovedì 31 Agosto 017_08_31 ore 20.30
Canizares Al-Andalus, Concerto per chitarra e orchestra
Marquez Danzón n. 2
Gershwin Ouverture Cubana
Bernstein Symphonic Dances da West Side Story
Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi
Chitarra Juan Manuel Canizares
Direttore Jose Antonio Montano

SESTO APPUNTAMENTO

Domenica 3 Settembre 2017_09_03 ore 20.30
Canizares Al-Andalus, Concerto per chitarra e orchestra
Ravel Bolero
De Falla Danza ritual del fuego da El amor brujo
Piazzolla Las cuatro estaciones porteñas
(versione per orchestra d’archi)
Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi
Chitarra Juan Manuel Canizares
Direttore Jose Antonio Montano

SETTIMO APPUNTAMENTO

Mercoledì 6 Settembre 2017_09_06 ore 20.30
Con il patrocinio del Governo del Cile
50 anni di Inti Illimani Hist orico
Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi
Inti Illimani Historico
Direttore Massimiliano Stefanelli

La programmazione è consultabile su www.laverdi.org
Largo Gustav Mahler - martedì/domenica 10.00-19.00
telefono 02.83389.401/402/403
info@auditoriumdimilano.org
www.vivaticket.it

Nessun commento:

Posta un commento

Contatore visite e album degli ospiti (se volete lasciare un commento, grazie)