2017_03_11 PAVIABAROCCA parte dal Fraschini con gli appuntamenti sino a luglio

Aula Magna del Collegio Ghislieri
PAVIA BAROCCA 2017

RASSEGNA INTERNAZIONALE DI MUSICA ANTICA DEL COLLEGIO GHISLIERI

PAVIABAROCCA 2017 CONCERTI tutti gli appuntamenti
Rassegna di musica antica del Collegio Ghislieri
Dall’11 marzo al 8 luglio 2017, la grande musica barocca è a Pavia! Pavia Barocca giunge alla sua settima edizione con un cartellone ricco di artisti di fama internazionale.
Collegio Ghislieri - Aula Magna
piazza Ghislieri, 5 27100 PAVIA (PV)
SITO WEB: www.ghislierimusica.org http://www.paviabarocca.it/
INFORMAZIONI BIGLIETTERIA TEL: +39 366 8609702  dal lunedì al venerdì dalle 18 alle 20

Dialoghi in Musica a cura di Simone Milesi
Venerdì 10 Marzo 2017_03_10 
ore 21:00
AULA GOLDONIANA DEL COLLEGIO GHISLIERI
Il Messiah di Handel - Fabio Bonizzoni/Andrés Locatelli

Sabato 11 Marzo 2017_03_11 
ore 21:00
TEATRO FRASCHINI
Handel, Messiah
Rachel Redmond, soprano
Raffaele Pe, alto
Nick Pritchard, tenore
Benjamin Bevan, basso
Ghislieri Choir & Consort
Giulio Prandi, direttore
Dopo il disco “Handel in Rome” continua il lavoro di Giulio Prandi e Ghislieri Choir & Consort sulla musica del Caro Sassone. Questa volta la sfida, lanciata dal Teatro Fraschini, è ricaduta sul Messiah, che sarà il protagonista della serata di anteprima di Pavia Barocca 2017. Il più celebre dei lavori handeliani venne scritto in soli 24 giorni a Londra sotto un’ispirazione così intensa che per descriverla lo stesso Handel si rifaceva alle parole di San Paolo: whether I was in the body or out of my body when I wrote it I know not – non saprei dire se mi trovassi all’interno o all’esterno del mio corpo quando lo scrissi. Questa frase ci dà la misura della portata artistica e teologica dell’oratorio che Ghislieri Choir & Consort e Giulio Prandi ci presentano accompagnati da un cast d’eccezione. 

Martedì 21 Marzo 2017_03_21 
ore 21:00
AULA MAGNA DEL COLLEGIO GHISLIERI
Festa Vivaldiana
Rachel Redmond, soprano
Marta Fumagalli, alto
Fernando Guimaraes, tenore
Voci concertanti:
Paola Valentina Molinari, Sonia Tedla: soprani
Hyun Jung Oh, alto
Michele Concato, tenore
Antonio Masotti, basso
Ghislieri Choir & Consort
Giulio Prandi

PROGRAMMA
A. Vivaldi, Concerto in re minore RV 128
A. Vivaldi, Gloria RV 589
A. Vivaldi, Magnificat, RV 610a
A. Vivaldi, Dixit Dominus, RV 807
Biglietti in vendita dal 13/3/17
Quasi tutta la produzione sacra di Antonio Vivaldi era destinata al Pio Ospedale della Pietà di Venezia, struttura incaricata di accogliere le bambine abbandonate o orfane della città. Educate allo studio della voce e degli strumenti, erano conosciute all’epoca in tutta Europa quali eccellenti musiciste e furono protagoniste della nascita di quelli che oggi sono giustamente riconosciuti come pietre miliari del repertorio barocco.
Ghislieri Choir & Consort festeggia la Giornata Europea della Musica Antica 2017 con una festa vivaldiana, proponendo Magnificat, Dixit Dominus e l’ormai celeberrimo Gloria.
VEDI FOTOSERVIZIO CONCERTODAUTUNNO

Venerdì 31 Marzo 2017_03_31 
ore 21:00
AULA MAGNA DEL COLLEGIO GHISLIERI
Reinoud Van Mechelen, tenore
Anna Besson, traversiere
Benjamin Alard, organo e cembalo
Ronan Kernoa, violoncello
Musiche di J.S. Bach
Biglietti in vendita dal 13/3/17
Erbarme dich… (Abbi pietà di me…) è per tutti gli appassionati di musica antica la famosa aria per contralto della Passione secondo Matteo di Johann Sebastian Bach, ma è anche l’aria densa di struggimento per tenore e flauto della Cantata BWV 55. 
E' una combinazione (voce e flauto) che troviamo in molte cantate scritte a Lipsia fra il 1724 e il 1726 e che Bach sviluppa con assoluta maestria in un dialogo, in cui il flauto sottolinea o sfida la splendida linea vocale. 
E' quello che ha sedotto gli interpreti protagonisti del programma interamente dedicato a Bach, che comprende altresì brani strumentali per flauto e continuo, per flauto solo e per clavicembalo.
Questa cantata e altri brani strumentali per flauto e continuo sono al centro del programma interamente bachiano proposto da un quartetto di strepitosi musicisti.
Particolarmente gradita la presenza del tenore Reinoud Van Mechelen, che nel 2012 aveva debuttato per Pavia Barocca con l’Orchestra Barocca dell’Unione Europea, e ora ritorna da affermata star internazionale del panorama vocale barocco.

Dialoghi in Musica a cura di Simone Milesi
Martedì 04 Aprile 2017_04_04 
ore 21:00
AULA GOLDONIANA DEL COLLEGIO GHISLIERI
Monteverdi e il Vespro della Beata Vergine - Michele Pasotti/Vanni Moretto

Dialoghi in Musica a cura di Simone Milesi
Lunedì 10 Aprile 2017_04_10 
ore 21:00
AULA DELLA BIBLIOTECA FEMMINILE DEL COLLEGIO GHISLIERI
Muse Conventuali - Maria Cecilia Farina/Marta Morazzoni

Giovedì 20 Aprile 2017_04_20 
ore 21:00
CHIESA DEI SS. GIACOMO E FILIPPO
MUSE CONVENTUALI
Marta Fumagalli, alto
Maria Cecilia Farina, organo
Marta Morazzoni, drammaturgia
Biglietti in vendita dal 13/3/17
Secondo gli storici, intorno alla metà del Seicento la sola diocesi di Milano contava circa seimila monache, provenienti per lo più da casate patrizie. Per molte figlie della nobiltà, il chiostro, lungi dall’essere una libera scelta, era spesso il destino più probabile. Fortunatamente, in molti monasteri si coltivava –e ad alto livello- la musica: la pratica del canto, di uno strumento o della composizione divenne così per alcune di queste donne parte essenziale della vita, se non la loro sola “voce” nel mondo.
Su questa traccia è nato il progetto Muse conventuali, ideato da Maria Cecilia Farina e Marta Fumagalli, che propone preziose pagine vocali e strumentali di Claudia Francesca Rusca, suora Umiliata presso il monastero di S. Caterina in Brera (Milano); Chiara Margarita Cozzolani (1602- 1677) e Rosa Giacinta Badalla (1660-1710), suore benedettine del monastero di S. Radegonda (Milano); Isabella Leonarda (1620-1704), del Collegio di S. Orsola in Novara.
Per il concerto nella stagione 2017 di Paviabarocca, parteciperà al progetto anche la scrittrice Marta Morazzoni. Protagonista del suo romanzo La nota segreta  è infatti la contessina Paola Pietra, monaca in Santa Radegonda a Milano e straordinaria cantante, rocambolescamente sfuggita al destino impostole dalla famiglia.

Dialoghi in Musica a cura di Simone Milesi
Venerdì 28 Aprile 2017_04_28 
ore 21:00
AULA GOLDONIANA DEL COLLEGIO GHISLIERI
L'Affare Vivaldi - Federico Maria Sardelli/Luigi Lo Cascio

Sabato 29 Aprile 2017_04_29 
ore 21:00
AULA MAGNA DEL COLLEGIO GHISLIERI
L’AFFARE VIVALDI
Luigi Lo Cascio, voce recitante
Modo Antiquo
Federico Maria Sardelli, flauto dritto e traversiere
Musiche di A. Vivaldi
Biglietti in vendita dal 13/3/17
Antonio Vivaldi, dopo una vita di successi, finì i propri giorni in miseria e pieno di debiti. Ben presto la sua musica cadde nell’oblio rischiando di scomparire per sempre. Solamente un bizzarro gioco del destino, unito alla dedizione di due studiosi appassionati e illuminati, consentì allo straordinario patrimonio di manoscritti vivaldiani di riaffiorare due secoli più tardi, dopo rocambolesche e incredibili peripezie, per essere riconsegnato ai posteri.
Questo è l’«Affare Vivaldi». Raccontato dal flautista e direttore Federico Maria Sardelli nel suo brillante omonimo romanzo vincitore del premio Comisso 2015 per la narrativa, viene ora presentato per la prima volta in forma di spettacolo, con l’eccezionale partecipazione di Luigi Lo Cascio in veste di drammaturgo e voce narrante della vicenda. Un’imperdibile prima assoluta in esclusiva per Pavia Barocca, le cui musiche di scena – ovviamente vivaldiane – sono affidate allo stesso Sardelli e al suo Ensemble Modo Antiquo.

Domenica 14 Maggio 2017_05_14 
ore 10:30
BASILICA DI SAN MICHELE MAGGIORE
MONTEVERDI SACRO
Ghislieri Choir & Consort
Giulio Prandi, direttore
1567-2017
Per celebrare il 450° anniversario che accomuna la fondazione del Collegio Ghislieri alla nascita di Claudio Monteverdi, Ghislieri Choir & Consort e Giulio Prandi propongono nel cartellone di Pavia Barocca uno dei capolavori del repertorio sacro monteverdiano: la Messa a 4 voci da cappella pubblicata postuma nel 1650.
Del tutto speciale l’occasione per ascoltarla: non un concerto tradizionale, bensì la Messa Festiva nella Basilica di San Michele di domenica 14 maggio alle 10:30.
Un momento di condivisione artistica e spirituale aperto a tutti, in cui la musica sacra, al servizio della liturgia, rivive nella sua funzione più autentica e solenne.
ESECUZIONE ALL’INTERNO DELLA LITURGIA
INGRESSO LIBERO
Si ringrazia Don Giulio Lunati per la gentile ospitalità

Dialoghi in Musica a cura di Simone Milesi
Martedì 16 Maggio 2017_05_16 
ore 21:00
AULA GOLDONIANA DEL COLLEGIO GHISLIERI
Telemann - Alfredo Bernardini/Angela Romagnoli

Giovedì 18 Maggio 2017_05_18 
ore 21:00
SANTA MARIA GUALTIERI
BACH, TELEMANN, VIVALDI
LA VAGHEZZA
Victoria Melik, Mayah Kadish, violini
Anastasia Baraviera , violoncello
Gianluca Geremia, liuto
Marco Crosetto, clavicembalo
Musiche di J. S. Bach, G. F. Telemann, A. Vivaldi
Biglietti in vendita dal 13/3/17
Telemann – di cui ricorre il 250° anniversario dalla nascita – Bach e Vivaldi sono i tre giganti del Settecento barocco omaggiati dai giovani musicisti dell’Ensemble La Vaghezza in questo spumeggiante concerto strumentale di Fantasie e Triosonate.
Selezionato nell’ambito del progetto eeemerging, il gruppo debutta a Pavia al termine di una residenza artistica presso il Collegio Ghislieri, presentando al pubblico un programma in cui violino, liuto e violoncello si alternano nel primeggiare sul filo di una scrittura gioiosa e ricca di strabiliante inventiva.

Sabato 27 Maggio 2017_05_27 
ore 21:00
AULA MAGNA DEL COLLEGIO GHISLIERI
IL TEATRO DELLO SPIRITO
Ensemble Les Surprises
Musiche di M. DE MONTÉCLAIR, A. CAMPRA, S. DE BROSSARD, P. BOUTEILLER, L. CLÉRAMBAULT J. VALETTE DE MONTIGNY
Biglietti in vendita dal 13/3/17
Le innovazioni in campo culturale, spesso provenienti dall’Italia e proibite alla corte di Versailles, venivano presentate agli inizi del ‘700 negli hôtels particuliers della nobiltà parigina, in serate frequentate dai più eminenti intellettuali e artisti del regno. Musica sacra e musica profana risuonavano nelle stanze dei palazzi in uguale misura, facendo eco alla contaminazione che stava avvenendo in Italia oramai da molti anni. Le composizioni, sacre o profane che fossero, utilizzavano mezzi musicali e drammatici comuni e perseguivano il medesimo scopo: coinvolgere e commuovere l’ascoltatore. E’ in questo scenario intimo e clandestino che i compositori francesi recepiscono e presentano al pubblico una nuova teatralità spirituale. Con lo stesso amore per la scoperta, ci accostiamo a questo repertorio attraverso le opere di Campra, de Montéclair, de Brossard e Montigny grazie al lavoro dell’ensemble Les Surprise, una delle rivelazioni musicali degli ultimi anni in Francia.

Martedì 06 Giugno 2017_06_06 
ore 21:00
AULA GOLDONIANA DEL COLLEGIO GHISLIERI
DUELLO D’AFFETTI
REPICCO DUO
Kinga Ujszászi, violino
Jadran Duncumb, tiorba e liuto
Biglietti in vendita dal 13/3/17
Il “duello d’affetti” in scena nell’Aula Goldoniana del Collegio Ghislieri è quello che vede a musical tenzone il Duo Repicco, formazione costituita dalla violinista ungherese Kinga Ujszàszi e dal liutista e chitarrista inglese Jadran Duncumb.
Il Duo, al suo ultimo anno di partecipazione al Progetto eeemerging, ritorna a Pavia dopo le ovazioni ricevute alla prima edizione del Festival di Natale di Pavia Barocca, per presentare un nuovo programma in cui l’interpretazione del repertorio barocco per questi due strumenti, da Alessandro Stradella ai francesi De Visée e Couperin, non mancherà di rapire il pubblico con innumerevoli colori, sfumature ed emozioni contrastanti.

Mercoledì 21 Giugno 2017_06_21 
ore 21:00
AULA MAGNA DEL COLLEGIO GHISLIERI
UN CONCERTO PER LA RICERCA A FAVORE DI PAVIAIL
Coro Universitario del Collegio Ghislieri
Giulio Prandi, direttore
PROGRAMMA
A. Dvorak, Stabat Mater
Un’altra grande opera sinfonico-corale per il Coro Universitario del Collegio Ghislieri impegnato nell’ormai tradizionale concerto per la ricerca a favore di PaviAIL: lo Stabat Mater di Antonín Dvorák. Ispirata da tristi vicende familiari, l’opera è però permeata da una positività di fondo.
Come afferma il musicologo Sergio Sablich: “in questa composizione solenne, ieratica e al tempo stesso delicata, di forte ispirazione sacra e religiosa ma non confessionale, con alcune puntate nella drammaticità di segno teatrale, Dvoràk conferì alla melodicità un tono alto, sempre sostenuto però dal respiro del patrimonio etnico della sua terra, e una compunzione classica che la eleva a un lirismo di richiamo quasi schubertiano, mentre la costruzione musicale è improntata a un’austerità che a momenti ricorda addirittura Händel.” L’opera sarà proposta nella sua prima versione originaria di Dvorák per soli, coro e pianoforte.
Il ricavato della serata sarà devoluto a PaviAil

Sabato 08 Luglio 2017_07_08 
ore 21:00
AULA MAGNA DEL COLLEGIO GHISLIERI
DIDONE – PURCELL E DESMAREST
Académie Baroque Européenne d’Ambronay
Paul Agnew, direttore
Biglietti in vendita dal 13/3/17
Remember me, but forget my fate: ricordatevi di me, ma dimenticate il mio destino. Queste le ultime parole che Henry Purcell fa pronunciare a Didone nella sua magistrale messa in musica della vicenda amorosa tra la Regina di Cartagine e l’eroe troiano Enea. Il genio del compositore inglese ha dato vita a un capolavoro senza tempo, capace di emozionare l’ascoltatore e fargli rivivere per un’ora una tragedia dai tratti universali. La serata sarà impreziosita dall’esecuzione di alcuni brani della poco conosciuta Didon, tragédie lyrique di Desmarest, compositore francese contemporaneo di Purcell. Ghislierimusica accoglie in residenza anche quest’anno l’Accademia Barocca Europea di Ambronay, guidata da Paul Agnew, co-direttore de Les Arts Florissants.

DIALOGHI IN MUSICA Cinque incontri per parlare di Musica
Pavia Barocca 2017 ospita la prima edizione dei Dialoghi in musica, un ciclo di 5 incontri pensati in forma di dialogo fra interlocutori ogni volta diversi: musicisti, musicologi, scrittori, drammaturghi.
Gli incontri si propongono di fornire spunti inediti e coinvolgenti per conoscere, approfondire e comprendere la musica, attraverso un’esplorazione condotta da prospettive diverse e in ‘dialogo’ fra loro.

Associazione Ghislierimusica 
Piazza Ghislieri 5, 27100 Pavia 
Tel e fax: 0382 3786266 musica@ghislieri.it - skype: ghislierimusica http://www.paviabarocca.it/concerti/

2017_04_02 DONIZETTI L’ELISIR D’AMORE al TEATRO LITTA in collaborazione con ADADS

MTM TEATRO LITTA - Corso Magenta, 24 - Milano
YOUNG OPERA
in collaborazione con ADADS ACCADEMIA DELL’ARTE DELLO SPETTACOLO
domenica 2 aprile 2017 - ore 16.30
MTM TEATRO LITTA 2016/2017
GAETANO DONIZETTI
L’ELISIR D’AMORE
direttore MARCO BERETTA
messa in scena ALBERTO OLIVA
coro e orchestra OPERA YOUNG
trucco e acconciature
APTA Accademia Professionale di Trucco Artistico
Società Umanitaria di Milano
costumi Arte Scenica Reggio Emilia
luci Marco Meola
assistente alla regia Sara Marconi
info e biglietti: ADADS - info@adads.it - 392.3191453
BIGLIETTERIA MTM - Sede Teatro Litta, corso Magenta, 24 - Sede Teatro Leonardo, via Ampère, 1
02.86454545 - biglietteria@mtmteatro.it - Aperta dal lunedì al sabato dalle 15.00 alle 20.00

WikiInfo
Personaggi, interpreti da corso di preparazione ADADS
Adina, ricca e capricciosa fittaiuola (soprano)
Nemorino, coltivatore, giovane semplice, innamorato di Adina (tenore)
Belcore, sergente di guarnigione nel villaggio (baritono)
il dottore Dulcamara, medico ambulante (basso buffo)
Giannetta, villanella (soprano)
Cori e comparse: villani e villanelle, soldati e suonatori del reggimento, un notaio, due servitori, un moro

2017_03_30 Paganini, Concerto per violino e orchestra n. 2 in programma al Dal Verme

72ª STAGIONE SINFONICA
ORCHESTRA I POMERIGGI MUSICALI

Direttore Artistico, M° Maurizio Salerno

Stagione 2016-2017

Giovedì 30 marzo 2017 ore 21.00
Sabato 1 aprile 2017 ore 17.00
Generale aperta – giovedì 30 marzo, ore 10.00


Teatro Dal Verme
Via San Giovanni sul Muro 2 – Milano

SchumannOuverture, scherzo e finale, op. 52 
PaganiniConcerto per violino e orchestra n. 2, op. 7 
VoříšekSinfonia in Re maggiore, op. 23


Violino: Marc Bouchkov
Orchestra I Pomeriggi Musicali

Concerto in collaborazione con Gioventù Musicale d’Italia



Dalla ferma esperienza di Sergej Krylov all’impeto giovanile di Marc Bouchkov, sul palco di via San Giovanni sul Muro risuona ancora una volta la grande musica per violino! Classe 1991, nato a Montpellier, Bouchkov è per la seconda volta ospite di una Stagione sinfonica dei Pomeriggi Musicali, e per questo appuntamento sceglie di eseguire il Concerto per violino e orchestra n. 2 di Niccolò Paganini, brano nel quale il grande violinista genovese preferì frenare il virtuosismo a favore di una maggiore specificità della melodia. Sul podio: il M° Charles Olivieri-Munroe; nato a Malta e formatosi tra il Canada e la Repubblica Ceca, Olivieri-Munroe vanta una carriera che lo ha portato a collaborare con alcune delle migliori orchestre internazionali. Alla guida dei Pomeriggi Musicali proporrà quello che Schumann amava considerare il suo secondo lavoro sinfonico, l’Overture, scherzo e finale, op. 52, e la Sinfonia in Re maggiore di Jan Václav Voříšek.

Biglietti

Interi        Primo Settore (Platea, dalla fila 1 alla 30): € 20,00 + prevendita
                   Secondo Settore (Platea, dalla fila 31 alla 40): € 14,50 + prevendita
                   Balconata: € 11,00 + prevendita

Ridotti*  Primo Settore (Platea, dalla fila 1 alla fila 30) € 16,00 + prevendita
                   Secondo Settore (Platea, dalla fila 31 alla fila 40) € 12,50 + prevendita
                   Balconata € 9,00 + prevendita


Biglietti per I Pomeriggi in anteprima

Interi        € 10,00 + prevendita
Ridotti*  € 8,00 + prevendita

* (Giovani under 26; Anziani over 60; Cral; Associazioni Culturali; Biblioteche; Gruppi; Scuole e Università)


Biglietteria TicketOne - Teatro Dal Verme
Via San Giovanni Sul Muro, 2 – 20121 Milano
Tel. 02 87.905.201
dal martedì al sabato dalle 11.00 alle 19.00
Biglietteria on-line: www.ticketone.it


2017_03_30 Corrado D'Elia parla di Bellezza e Teatro

Giovedì 30 marzo 2017 ore 18.00,Aula NI.110, Via Nirone 15, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
"Bellezza e Teatro" 
con Corrado D'Elia - Per Educare/Educarsi alla Bellezza

«Il teatro non insegna a vedere solo la bellezza o la bruttezza,
ma costantemente ti porta a guardare insieme entrambi questi aspetti della vita.
C’è solo un test che si può applicare a qualsiasi forma di teatro:
quando lo spettatore esce dallo spettacolo con più speranza di quando è entrato».

(Peter Brook)
Il teatro è il nodo centRale su cui si concentrerà il decimo appuntamento del percorso "Educare/Educarsi alla Bellezza", rivolto ai Collegi dell'Ateneo e alla comunità universitaria.

In aula NI.110 il 30 marzo alle ore 18.00, dopo i saluti della Prof.ssa Antonella Sciarrone Alibrandi e di Giovanni Gasparini (coordinatore del Progetto Educare/Educarsi alla Bellezza), interverranno Corrado D'Elia, Daniel Balditarra, Giulia Innocenti Malini e Elisabetta Matelli.
L'occasione per dialogare su un tema poco pubblicizzato anche dai media tradizionali e per stimolare negli studenti la curiosità verso un'arte antichissima e da sempre fonte d'ispirazione e innovazione.
Per leggere la notizia pubblicata su Cattolica News clicca qui.
saluti:
GIOVANNI GASPARINI
Coordinatore del Progetto Educare/Educarsi alla Bellezza
la Prof.ssa ANTONELLA SCIARRONE ALIBRANDI
Prorettore dell'Università Cattolica e Presidente EDUCatt
intervengono:
CORRADO D'ELIA
Regista e attore, direttore artistico Compagnia Corrado d’Elia
DANIEL BALDITARRA
Assistente spirituale del Collegio Augustinianum
GIULIA INNOCENTI MALINI
Coordinatore del Corso di alta formazione per operatori di teatro sociale, Università Cattolica del Sacro Cuore
ELISABETTA MATELLI
Docente di Drammaturgia antica e Presidente Associazione Kerkís

vedi ...

2017_04_03 Ascesa e distruzione di un dio, Marco Pantani, il “Pirata”

3 aprile – 15 aprile 2017 | Residenza Urbana Progetto TLLT  
MARCO PANTANI 
In polvere. Ascesa e distruzione di un dio 
Drammaturgia e regia Alessandro Veronese
con Luisa Bigiarini, Giulia Martina Faggioni, Francesca Gaiazzi,
Alessandro Prioletti, Federico Sala, Alessandro Veronese
Aiuto Regia Michela Giudici
Fotografa di scena Greta Pelizzari
Grafica & Artwork Bianca Beltramello
Produzione Fenice dei Rifiuti
Date e orari:
da lunedì 3 aprile a sabato 15 aprile ore 21.00, domenica 9 aprile ore 16
biglietti: interi 16 euro, ridotti 12
Info biglietteria:
acquisto online: https://www.teatrolibero.it/pantani
telefono: 02.8323126

www.teatrolibero.it
E’ il 14 febbraio 2004, Rimini, stanza 5D del Residence “Le Rose”. Un uomo a torso nudo è riverso a terra. Ha un'ecchimosi dietro l’orecchio e un taglio sull’arcata sopraccigliare; una sostanza bianca gli esce dalla bocca. E’ Marco Pantani, il “Pirata”, forse il più grande campione italiano di ciclismo.
Lo spettacolo “Marco Pantani – in polvere: ascesa e distruzione di un dio”, riprcorre le tappe della sua vita, i successi e le sconfitte, la caduta e la gloria. E lo fa alternando diversi linguaggi espressivi, narrazione, teatro fisico e arti visive, a partire dal giorno della sua scomparsa in un percorso a ritroso nel tempo. La compagnia Fenice dei Rifuti in questo viaggio scandito dal ritmo di un’indagine, per la regia di Alessandro Veronese, si propone di ricostruirne l’ascesa e la caduta, dalla nascita della passione per il ciclismo alle prime vittorie sportive, dalla popolarità fino all’inferno della cocaina, dalla distruzione di un campione fino alla scomparsa di un uomo.Alternando momenti di racconto biografico a momenti di azione teatrale talvolta esilaranti, talvolta drammatici, la storia racconta di montagne scalate a tempi record, di incidenti agghiaccianti, di ossa spezzate, di attimi di gloria e bandane che sfidano il vento. Ma soprattutto ci parla d’amore per lo sport. E anche di quello disperato per una donna. Si arriva così a Campiglio, “dove non c’era nessuna Madonna”, per dirla con le sue parole, e da quella montagna ha inizio la caduta inesorabile. La storia qui potrebbe svoltare con una sorta di resurrezione; invece, in un gioco distruttivo crudele e sistematico, finisce al livello del mare, a centinaia di chilometri dalle adorate montagne in una stanza d’albergo.  Tra indagine realistica e apporto creativo, lo spettacolo intende fare luce sul capitolo più buio dello sport italiano.

2017_03_28 OPERA DOMANI 2017 ovvero BARBIERE by ROSSINI

OPERA DOMANI
edizione 2017 di Opera Education
Teatro Cagnoni - Vigevano
Martedì 28 marzo 2017
ore 9.00 – 11.00 – 14.30
Recite riservate alle Scuole

Il barbiere di Siviglia
ossia
un vulcano è la mia mente
musica Gioachino Rossini
libretto Cesare Sterbini
regia Danilo Rubeca
scene Emanuele Sinisi
riduzione Daniele Carnini
Light designer Fiammetta Baldiserri
Collaborazione alla drammaturgia Roberto Covatta
Cantanti AsLiCo| Elaborazione cori ragazzi Giuseppe Califano
Nuova Orchestra 1813
Direttore Michele Spotti
Calendario recite nella nostra provincia
Pavia Teatro Fraschini  martedì 7 marzo 2017 9.00 – 11.00 – 14.30 no Recite aperte al pubblico
Vigevano Teatro Cagnoni martedì 28 marzo 2017 9.00 – 11.00 – 14.30 no Recite aperte al pubblico

Personaggi ed interpreti dell'opera:
Il Conte d'Almaviva, innamorato della giovane Rosina, (tenore)
Massimo Montanari (9.00) - Francesco Tuppo (11.00, 14.30)
Don Bartolo, dottore in medicina, tutore di Rosina e suo pretendente (basso buffo)
Filippo Rotondo (9.00, 11.00, 14.30)
Rosina, sua pupilla (contralto)
Beatrice Mezzanotte (9.00, 11.00) - Olesya Berman (14.30)
Figaro, barbiere tuttofare (baritono)
Francesco Solinas (9.00, 11.00) - Oganes Avakyan (14.30)
Don Basilio, maestro di musica di Rosina (basso)
S. Zong (9.00, 11.00, 14.30)
Berta, vecchia governante in casa di Bartolo (soprano)
Ilenia Tosatto (9.00, 11.00) - Beatrice Mezzanotte (14.30)
un ufficiale Oganes Avakyan (9.00, 11.00) - Francesco Solinas (14.30)

Le precedenti edizioni:
2016 Il barbiere di Siviglia
2015 Turandot, principessa falena
2014 Aida
2013 L'olandese volante di R.Wagner
2012 Flauto magico di Mozart
2011 Nabucco di Verdi
2010 Lupus in fabula di Raffaele Sargenti
2009 Hansel e Gretel di Humperdick
2008 Così fan tutte di Mozart
2007 The Fairy Queen di Purcell
2006 Don Giovanni di Mozart
2005 L'amore delle tre melarance di S.Prokofiev
2004 L'elisir d'amore di Donizetti
2003 Orfeo ed Euridice di Gluck
2002 Guglielmo Tell di Rossini
2001 Falstaff di Verdi
2000 Don Chisciotte di Massenet
1999 La Cenerentola di Rossini
1998 Il Flauto Magico di Mozart
1997 Isola di Merlino di Gluck

Opera Domani è il progetto italiano di educazione all’opera lirica per il pubblico di bambini e ragazzi dai 7 ai 15 anni. Il percorso dell’edizione 2017 conduce gli studenti alla scoperta della celebre opera di Gioachino Rossini Il barbiere di Siviglia con attività scolastiche divertenti per imparare a cantare alcune arie e costruire piccoli oggetti di scena con cui giocare dal proprio posto in platea e diventare ‘co-protagonisti’ di un vero e proprio spettacolo di opera lirica. Risvegliare la passione per la musica e accendere l’entusiasmo dei bambini nei confronti dell’opera lirica, troppo spesso considerata difficile, ‘noiosa’ o nel migliore dei casi, riservata ad una ristretta élite di appassionati; questa è la missione di AsLiCo (Associazione Lirica e Concertistica Italiana) da oltre vent’anni. ‘L’opera lirica è un genere adatto ai bambini, perché è uno spettacolo completo, affascinante e innovativo che fonde la magia della musica dal vivo e del canto con i colori delle scene, dei costumi e i contenuti importanti che ogni storia può trasmettere’ dice Barbara Mighetti, presidente di AsLiCo e ideatrice dei progetti ‘education’. Il percorso che prepara i bambini (e prima i loro insegnanti) è un cammino didattico che, dall’approccio al  mondo dell’opera lirica, arriva all’opera specifica dell’edizione in corso. Quest’anno Il barbiere di Siviglia. 
Le scuole che partecipano ad OPERA DOMANI, oltre al libretto didattico sull’opera, creato ad hoc, ricevono le ‘visite’ nel corso dell’anno scolastico di docenti AsLiCo che introducono gli elementi per comprendere l’opera lirica a tutto tondo, insegnando le principiali arie liriche che i bambini canteranno dalla platea e fornendo alcuni elementi pratici per la costruzione degli oggetti di scena che useranno durante lo spettacolo. Tutto si svolge in un clima di gioco e coinvolgimento interdisciplinare, Il barbiere di Siviglia, oltre ad una trama frizzante e ad una musica ricca di spunti propone diversi collegamenti con tutte le materie scolastiche. 
Il percorso finisce a teatro con la visione ‘partecipata’ di una vera e propria opera lirica adatta, nei tempi e nelle soluzioni sceniche, per essere fruibile da un pubblico di giovanissimi, già preparati ad assistere come piccoli coprotagonisti. 
Altre info su www.operadomani.org 

2017_04_04 Cinque appuntamenti in Palazzina Liberty

cinque appuntamenti di questa settimana in Palazzina Liberty a partire da domani, martedì 4 aprile, ore 17.45, con l’Istituto Carlo Porta di Milano nell’ambito del Festival Meetings “Terzo Paradiso” a cura di Milano Classica e la rete SMIM di Milano e provincia.
Mercoledì 5 aprile, ore 21, il pianista Luigi Denaro eseguirà pagine di Beethoven, Chopin, Schumann e Prokof’ev, concerto a cura di Milano Classica in collaborazione con Conservatorio di Musica G. Verdi di Milano.
È squisitamente sacro il repertorio proposto dall’Associazione Culturale Fun Learning per il “Concerto di Pasqua” di venerdì 7 aprile, ore 21, con l’ensemble Camerata Allegro, il contralto Maria Pia Montelli e il basso Mosè Franco; fra i brani in programma Erbarme Dich dalla Mattaheus Passion di Bach e Agnus Dei dalla Petite Messe Solemnelle di Rossini.
Sempre nell’ambito del Festival Meetings l’Orchestra Giovanile Provinciale di Milano si esibirà nella “Festa di Primavera” di sabato 8 aprile, ore 21, al termine del Corso di direzione d’orchestra “L’apprendista stregone” per la direzione artistica di Gigliola Onorato e Michele Fedrigotti.
Conclude la settimana il concerto “La corda magica” di domenica 9 aprile, ore 10.45, con l’Orchestra da Camera Milano Classica; per l’occasione l’arpista Luisa Prandina e il Quartetto Indaco torneranno in Palazzina con un programma dedicato al repertorio per arpa e archi.
Cordialmente
Barbara Romano
T. +39 02 884 62330


4 APRILE 2017_04_04– Martedì, ore 17.45
MILANO CLASSICA e Rete SMIM Milano e provincia
Festival Meetings 2017
Terzo Paradiso
NATURA, MOVIMENTO, SPIRITUALITÀ
Musiche di G. Caccini, J.S. Bach, C. Saint-Saëns, G. Fauré, A. Piazzolla, R. Olzer e altri
I.C. C. Porta - Milano
Raffaele Minervino coordinatore
Ingresso unico: € 2.00


5 APRILE 2017_04_05 – Mercoledì, ore 21.00
MILANO CLASSICA e il CONSERVATORIO DI MUSICA G. VERDI DI MILANO
L. van Beethoven, Sonata op. 26 in la bemolle maggiore
F. Chopin, Berceuse op. 57
F. Chopin, Barcarola op. 60
R. Schumann, Drei Romanzen op. 28
S. Prokof’ev, Sonata op. 1 in fa minore
Luigi Denaro pianoforte
Ingressi
unico: € 10.00 | under30: € 5.00
bambini sotto i 12 anni accompagnati: € 2.00
gruppi da un minimo di 6 persone: € 8.00
segreteria@milanoclassica.it | T +39 02 28510173


7 APRILE 2017_04_07 – Venerdì, ore 20.30
ASSOCIAZIONE CULTURALE FUN LEARNING
CONCERTO DI PASQUA
Musiche di A. Vivaldi, J.S. Bach, G. Rossini, J. Massenet
Camerata Allegro
Maria Pia Montelli contralto
Mosè Franco basso
Mariangela Franco violino
Gianfranco Messina violino
Luca Russo Rossi violoncello
Claudio Balletti oboe
Ingressi
Intero: € 5 | under12: gratuito | ridotto soci: € 3


8 APRILE 2017_04_08 – Sabato, ore 21.00
MILANO CLASSICA e Rete SMIM Milano e provincia
Festival Meetings 2017
Terzo Paradiso
FESTA DI PRIMAVERA
Orchestra Giovanile Provinciale di Milano
Evento conclusivo del Corso di Direzione d’Orchestra “L’apprendista stregone”
Musiche di C. Monteverdi, J.S. Bach, L. van Beethoven, G. Rossini, G. Verdi, G. Puccini, D. Šostakovič, J. Williams, M. Fedrigotti, M. Viel
Dirigono Paolo Botti, Cristina Chiesa, Andrea Di Vincenzo, Michele Fagnani, Davide Gandino, Stefano Montaldo, Alessia Principi, Roberta Ruffilli, Magdolna Szelendi, Mariangela Tandoi
Direzione artistica Gigliola Onorato e Michele Fedrigotti
Ingresso unico: € 2.00


9 APRILE 2017_04_09 – Domenica, ore 10.45
MILANO CLASSICA. Stagione orchestrale
LA CORDA MAGICA
C. Ditters von Dittersdorf, Concerto in la maggiore per arpa e orchestra
L. van Beethoven, Quartetto in do minore op. 18 n. 4
E. Elgar, Sospiri op. 70 per arpa e archi,
Introduzione e allegro per quartetto e archi
C. Debussy, Danse sacrée et danse profane per arpa e archi
Luisa Prandina arpa
Quartetto Indaco
Orchestra da Camera Milano Classica
Ingressi
intero: € 13.00 | ridotto: € 10.00 | under30: € 5.00
bambini sotto i 12 anni accompagnati: € 2.00
gruppi da un minimo di 6 persone: € 8.00

2017_04_07 Pietari Inkinen gradito ritorno a laVerdi

Venerdì 07 Aprile 2017_04_07 ore 20.00
Domenica 09 Aprile 2017_04_09 ore 16:00
Auditorium di Milano - largo Mahler
Nel segno del Nord tra Beethoven e Sibelius  
Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi
Pianoforte Saleem Ashkar
Direttore Pietari Inkinen
Debutto all’Auditorium di Milano per il pianista Saleem Ashkar, impegnato nel Concerto n. 4 del Genio di Bonn. Dirige il finnico Pietari Inkinen, gradito ritorno a laVerdi.

Continua l’esecuzione del ciclo integrale dei concerti per pianoforte e orchestra di Beethoven. In questo 15° programma della stagione principale de laVerdi, protagonista è il “Numero 4”: il più proposto in assoluto nelle sale di tutto il mondo. Sarà affidato allo specialista Saleem Ashkar, pianista israelo-palestinese nato a Nazareth nel 1976, al debutto all’Auditorium di Milano, il cui talento è universalmente riconosciuto ed apprezzato.
Gradito ritorno invece per la “bacchetta” che dirigerà Ashkar e l’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi: sul podio di largo Mahler torna infatti il finlandese Pietari Inkinen, che vanta una lunga e proficua collaborazione con laVerdi e che dal 2015 è direttore principale dell’Orchestra Sinfonica di Praga. A Inkinen il gradito compito di dirigere la Sinfonia n. 2 del connazionale Jean Sibelius: opera che – come già per il concerto beethoveniano di apertura – è la più conosciuta e interpretata sulla scena internazionale. 
Doppio appuntamento venerdì 7 (ore 20.00) e domenica 9 (ore 16.00) aprile, all’Auditorium di Milano Fondazione Cariplo, in largo Mahler. 
Programma  
In apertura di questo 15° programma della stagione principale de laVerdi vi presentiamo il secondo appuntamento con i concerti per pianoforte e orchestra di Beethoven: il n. 4. Dedicato all’arciduca Rodolfo d’Austria, il Concerto - composto tra il 1805 e la fine del 1806 - inaugura un nuovo tipo di “formato” solista: il pianoforte entra infatti subito al centro della scena, mentre l’orchestra appare separata, a volte di rinforzo, altre volte completamente distaccata e contrastante, specialmente nel secondo movimento che sviluppa un conflitto aperto con solista. Il rondò finale riporta a un ordine ristabilito, dopo due movimenti in cui il compositore riversa nella propria opera una volontà esplicita di innovazione e di fantasia. 
Dopo la strada tracciata dall’esuberanza di Beethoven, molti compositori romantici sentirono il bisogno di viaggiare per arricchire ulteriormente la propria creatività, mossi anche da un riscoperto senso della natura: così fecero ad esempio Liszt e più tardi altri, come il finlandese Jean Sibelius.
E veniamo alla seconda parte della locandina, con il “contributo” completamente orchestrale. Protagonista proprio Sibelius, con la Sinfonia n. 2, opera composta nel 1901 durante il suo il primo soggiorno all’estero, sulle colline di Rapallo, in Liguria. Per un compositore così sensibile alla natura come il finlandese, si può immaginare l’effetto estatico che il sole e i giardini liguri provocarono su di lui e dei quali lo stesso Sibelius scrisse in varie lettere. Si avverte dunque nello sviluppo musicale della sinfonia una malinconia tutta nordica, unita alle note emozionali ispirate dai colori e dalle atmosfere mediterranei, in un tenue cambiamento continuo di luci e ombre. 
(Biglietti: euro 36,00/16,00; Info e prenotazioni: Auditorium di Milano Fondazione Cariplo, largo Mahler; orari apertura: mar/dom, ore 10.00/ 19.00. Tel. 02.83389401/2/3, www.laverdi.org).

2017_03_24 CONCERTO SINFONICO in omaggio ad Arturo Toscanini

13° programma della Stagione sinfonica de laVerdi
Venerdì 24 Marzo 2017_03_24 ore 20.00
Domenica 26 Marzo 2017_03_26 ore 16.00
Auditorium di Milano in largo Mahler
CONCERTO SINFONICO
in omaggio ad Arturo Toscanini
Giovanni Andrea Zanon, violino
Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi
Direttore Jader Bignamini

Il Concerto per violino di Beethoven, scritto nel 1806, è il compimento di un processo di innovazione che porta lo stile del concerto per violino all’italiana verso una forma più ampia e con un ruolo del solista più marcato. Questo unico concerto per violino del Genio di Bonn, composto in una fase estremamente creativa ed esuberante, è uno dei più famosi brani solistici per questo strumento ed è pervaso da una estroversa gioia decorativa della parte solistica, che pur nel suo virtuosismo regala momenti di delizioso canto.
Nella seconda parte del programma, la Sinfonia n. 8 di Schubert, universalmente conosciuta come Incompiuta. È l’ultima scritta dal compositore viennese: alla sua morte, nel 1828, risultavano completati solo i primi due movimenti, Allegro moderato e Andante con moto, mentre di un terzo movimento (Scherzo) rimane lo spartito per pianoforte quasi completo, ma con sole due pagine già orchestrate. E apparentemente è anche la più misteriosa; si può infatti pensare alla compiutezza intrinseca dell’opera, con i due movimenti completi entrambi stranamente in ritmo ternario: questa analogia crea un’intima relazione ritmica che li rende legati, inscindibili e complementari, come le due fasi di un respiro.
(Biglietti: euro 42,00/16,00; Info e prenotazioni: Auditorium di Milano Fondazione Cariplo, largo Mahler; orari apertura: mar/dom, ore 14.30/ 19.00. Tel. 02.83389401/2/3, www.laverdi.org).

Contatore visite e album degli ospiti (se volete lasciare un commento, grazie)