2017_06_25 ABBAZIA DI MORIMONDO Concerto GOSPEL del coro JOYFUL SINGER

La Fondazione IL MELOGRANO Onlus – ANFFAS Onlus di Abbiategrasso
e l’Ass. di Volontariato Progetto Integrazione
invitano
DOMENICA 25 GIUGNO 2017
Presso il Centro Il Melogrando in Via Strada Cassinetta 27
Alla FESTA SOLIDALE IN RICORDO DI LUCA ADAMI
Ore 11.00 S. Messa (presso il centro) a cui seguirà un gustoso pranzo (eur 15.00, da prenotare), pomeriggio con Karaoke, lotteria e NUTELLA PARTY
Per info:
ATTLIO cell. 328.49.35.777 -  DANY cell. 340.14.42.978

* * *

La Fondazione FONDAZIONE GOLGI CENCI
in collaborazione con
FEDER GOSPEL CHOIRS, Musikademia e JOYFUL SINGERS
invitano
DOMENICA 25 GIUGNO 2017 – ORE 18.00
Presso l’ABBAZIA DI MORIMONDO
LO SPIRITO DELLA RICERCA
Concerto GOSPEL del coro JOYFUL SINGER
INGRESSO LIBERO AD OFFERTA
i proventi saranno devoluti alla Fondazione Golgi cenci a sostegno delle attività di ricerca.

* * *

LETthéRARIO, il piacere di un thé con autore
La Biblioteca Civica “Romeo Brambilla” e
il Circolo Letterario “Galà 108 - Giardinieri delle parole”
vi invitano a partecipare, presso il Castello Visconteo di Abbiategrasso, a
LETthéRARIO edizione 2017
una rassegna organizzata dal 4 febbraio all’11 giugno, dedicata a 45 fra poeti, narratori e saggisti del territorio scelti in parte da Galà 108, in parte dalla Biblioteca Comunale.
L’ingresso è libero. Vi aspettiamo numerosi.
A supporto tecnico dell’iniziativa THE-à-THE che offrirà ai partecipanti un assaggio di ottimo thé
PER INFO:
 Servizi Culturali Comune di Abbiategrasso tel.02/94692454-458

2017_06_17 POMERIGGI ALLE STELLINE Fisarmonica Samuele Telari

ORCHESTRA I POMERIGGI MUSICALI
Direttore Artistico, M° Maurizio Salerno
I POMERIGGI ALLE STELLINE 2017
Chiostro della Magnolia - Palazzo delle Stelline
Corso Magenta, 61 – Milano
Sabato 17 giugno 2017, ore 16.45
Concerto in collaborazione con Gioventù Musicale d’Italia
Scarlatti, Sonata, K 13
Schnittke, Revis Fairy Tale
Angelis, Romance
Runchak, Devoted to I. Stravisnky
Rachmaninoff, Barcarolle da 7 Morceaux de salon, op. 10
Saint-Saëns / Liszt / Shishkin, Dance Macabre
Paganini / Liszt / Busoni, Étude S. 141 n. 3 “La Campanella”
Fisarmonica: Samuele Telari
Secondo appuntamento nella splendida cornice del Chiostro della Magnolia del Palazzo delle Stelline. La rassegna primaverile I Pomeriggi alle Stelline, ospita un elegante concerto prodotto in collaborazione con Gioventù Musicale d’Italia, fondazione da sempre sodale dei Pomeriggi. 
Samuele Telari, giovane astro nascente della fisarmonica, sarà impegnato in un programma che da Scarlatti arriva a Saint-Saëns, passando Schnittke, Angelis, Runchak e Rachmaninoff, per chiudere con l’Étude S. 141 n. 3: la celeberrima “Campanella” di Paganini nella versione di Franz Liszt.

Ancora un pomeriggio di ottima musica en plein air all’interno dello splendido cortile di Corso Magenta, uno dei luoghi più suggestivi della città.
CALENDARIO COMPLETO POMERIGGI STELLINE 2017


2017_06_25 #EstateSforzesca In Giro per il Mondo con il Mandolino

Castello Sforzesco, Cortile delle armi
VIVI LA TUA ESTATE AL CASTELLO CON
#EstateSforzesca
dal 9 GIUGNO al 27 AGOSTO 2017
più di 60 spettacoli di teatro musica danza
more than 60 performances theatre music dance

Domenica 25 Giugno 2017 ore 21.00
Castello Sforzesco Piazza Castello - Milano
Cortile delle armi
#EstateSforzesca
“In Giro per il Mondo con il Mandolino”
Orchestra a plettro Città di Milano
Direttore Augusto Scibilia
L’orchestra milanese di mandolini e chitarre – dal 1960
Ingresso/Ticket 8,00 € 
Prevendita Online 9,50 €

per info e prenotazioni: plettro.milano@gmail.com cell. 335 299985
www.comune.milano.it/Estate2017 
www.mandoliniamilano.it 
Prevendita : www.botteghinoweb.com/Mandoliniamilano


In giro per il mondo con il Mandolino La natura dell'uomo lo ha sempre portato a spostarsi dal suo luogo di nascita alla ricerca di una condizione di vita migliore. In questa particolare migrazione non è l'uomo a spostarsi ma uno dei suoi compagni preferiti: il mandolino. Nato in Italia ha viaggiato per il mondo, spesso assieme agli emigranti italiani, portando con sè la sua particolare sonorità e il suo essere sostanzialmente semplice da suonare. Mantenendo la sua identità si è sempre adattato alla cultura del paese dal quale è stato ospitato e da questo incrocio sono nate nuove musiche e nuove sensibilità.

CALENDARIO COMPLETO DI #EstateSforzesca 2017

2017_08_10 Bellano Paese degli Artisti primo Concorso Canto Lirico termine iscrizioni

LECCO - Lombardia
Dal 16 al 18 agosto 2017 a Bellano (LC)
I Concorso Internazionale di Canto Lirico
Bellano Paese degli Artisti 
per cantanti lirici
Termine iscrizione: 10/08/2017
Quota di iscrizione: 60,00 €
Senza limite di età
L'Assessorato al Turismo e alla Cultura del Comune di Bellano indice il I Concorso Internazionale di Canto Lirico "Bellano Paese degli artisti" per cantanti lirici.
Il concorso è aperto a cantanti lirici di tutti i registri vocali e di ogni nazionalità senza limite d'età.
Concerto dei vincitori con Orchestra
Premi
Primo Premio: borsa di studio di € 1.300,00
Secondo Premio: borsa di studio di € 700,00
Terzo Premio: borsa di studio di € 500,00
Premio miglior giovane (max 25 anni) - Premio Interpretazione.
I candidati ritenuti idonei, potranno essere contattati per opere e concerti dal Teatro di Hong Kong, dal Teatro dell'Opera di Istanbul, dal Teatro di Bolzano e dal Festival "Bellano Lirica". Ai finalisti verrà rilasciato un Diploma di Merito.
Giuria
Maestro Roberto Gianola, Direttore Musicale del Teatro dell'Opera di Istanbul
Maestro Worren Mok, Direttore Artistico Opera di Hong Kong
Maestro Carlo Antonio De Lucia, Regista e Produttore
Maestro Victor Garcia Sierra, Regista

Informazioni: Tel: 3475887367
Email: novaharmonialecco@libero.it




2017_09_28 Prima data della nuova Stagione 2017/2018 di OperaLombardia

La stagione 2017/2018 di OperaLombardia propone importanti titoli del repertorio operistico accanto ad una novità assoluta
Roberto Vetrano
Ettore Majorana. Cronaca di infinite scomparse
Teatro Sociale, Como -28 e 30 settembre 2017
Produzione SOCIALE COMO
Il Teatro Sociale è nato nell’anno in cui sono nati Giuseppe Verdi e Richard Wagner (1813). Il 28 agosto 1813 si alzò per la prima volta il sipario del Teatro Sociale di Como con Adriano in Siria di Antonio Fonseca Portugal e I Pretendenti delusi di Giuseppe Mosca.

Gioachino Rossini
La Cenerentola
Teatro Grande, Brescia – 29 settembre e 1 ottobre 2017
Produzione: GRANDE BRESCIA
Il Teatro Grande, attraverso l’impegno della Fondazione e dei partner pubblici e privati, offre alla città una proposta artistica di livello nazionale ed internazionale. Diventa uno spazio multi disciplinare aperto alla città, luogo di riflessione e confronto che vive anche una volta calato il sipario.

Wolfgang Amadeus Mozart
Die Zauberflöte
Teatro Sociale, Bergamo 27 e 29 ottobre 2017
Produzione: DONIZETTI BERGAMO
Il Teatro Donizetti, nel cuore di origine tardo settecentesca di Bergamo Bassa, è la sede delle stagioni liriche organizzate dal 2006 con il Comune di Bergamo dalla Fondazione Donizetti, istituzione scientifico-culturale nata alla fine degli anni Novanta.

Giuseppe Verdi
Rigoletto
Teatro Fraschini, Pavia – 3 e 5 novembre 2017
Produzione: FRASCHINI PAVIA
Teatro all’italiana, con tre ordini di palchi (capitelli dorico, jonico composito e attico) e in aggiunta due ordini superiori (quart’ordine a tribuna e il quinto a loggione).

Georges Bizet
Carmen
Teatro Ponchielli, Cremona – 17 e 19 novembre 2017
Produzione: PONCHIELLI CREMONA
È il primo teatro pubblico di Cremona edificato nel 1747 da Giovanni Battista Zaist. La struttura fu distrutta da ben due incendi nel 1806 e nel 1824. L’immediato ripristino fu firmato da Faustino Rodi e Luigi Voghera.

Note degli organizzatori:
Ettore MajoranaCronaca di infinite scomparse, un progetto innovativo che porterà sulla scena l’opera lirica . Uno spettacolo interamente creato – dalla stesura del libretto e dalla regia ad opera di Stefano Simone Pintor, alle scene e ai costumi firmati da Gregorio Zurla, alla composizione musicale di Roberto Vetrano – da professionisti under 35 e prodotto da OperaLombardia, il brand che raggruppa in un unico grande cartellone d’opera i 5 teatri di tradizione della Lombardia (Fondazione Donizetti di Bergamo, Teatro Grande di Brescia, Teatro Sociale di Como, Teatro Ponchielli di Cremona e Teatro Fraschini di Pavia). L’opera debutta in prima mondiale il 28 settembre 2017 al Teatro Sociale di Como.
Il secondo titolo della stagione, La Cenerentola di Gioachino Rossini, di cui nel 2017 si celebra il bicentenario, debutta al Teatro Grande di Brescia il 29 settembre. Una produzione, firmata alla regia da Arturo Cirillo, che gioca con i contrasti tra l’arzigogolo del barocco e la linearità dell’architettura industriale, tra l’astrattezza della fiaba e la concretezza della sottomissione femminile, in un mondo sempre al limite del proprio “infollire”. La direzione musicale è affidata alla giovane direttrice, Yi-Chen Lin, nata a Taiwan, che ha debuttato giovanissima in Italia al Rossini Opera Festival (nel 2011) ed ha riscosso importanti riconoscimenti di pubblico e di critica.
Die Zauberflöte, l’opera più enigmatica di Wolfgang Amadeus Mozart debutta al Teatro Sociale di Bergamo il 27 ottobre nell’allestimento dell’Opéra Royal de Wallonie con la regia di Cécile Roussat e Julien Lubek e la direzione del Maestro Federico Maria Sardelli. La prima produzione lirica dei due artisti francesi, formati alla scuola di dramma mimico di Marcel Marceau, è fortemente influenzata dall’arte circense che caratterizza tutto lo spettacolo. Teatro delle marionette, evoluzioni acrobatiche, illusionismo ed immaginifiche soluzioni sceniche, ricreano le atmosfere originarie della celebre opera mozartiana. I costumi sono di Sylvie Skinazi, le luci sono disegnate da Marc Gingold, mentre le scene sono ideate da Elodie Monet insieme ai registi.
Un nuovo allestimento del Rigoletto di Giuseppe Verdi, in scena con la regia di Elena Barbalich, debutta il 3 novembre al Teatro Fraschini di Pavia. Con questo melodramma, Verdi iniziò un nuovo percorso sfociato nella “trilogia popolare” (con Traviata e Trovatore). Nella lettura del nuovo allestimento l’opera è ambientata in un Cinquecento reinterpretato, una messa in scena astratta e illusoria in un mondo evocativo con una raffinata ambientazione. Sul podio a dirigere l’Orchestra dei Pomeriggi Musicale di Milano, il Maestro Pietro Rizzo. Già Direttore Principale dell’Opera di Göteborg (2006-2009), Direttore Musicale dell’Orquesta Joven de la Sinfónica de Galicia de La Coruña (2010-2014), Primo Kapellmeister dell’Aalto Theater di Essen (2003-2007).
In versione opéra comique, solitamente poco rappresentata, la Carmen di Georges Bizet debutta al Teatro Ponchielli di Cremona il 17 novembre, nell’allestimento, utilizzato per la prima volta in Italia, dell’Opéra de Rouen a cura del regista belga Frédéric Roels con le scenografie di Bruno de Lavenère. L’opera, composta di dialoghi parlati in lingua francese, alternati al canto, verrà rappresentata nel rispetto della versione originale di Bizet e che tanto scandalizzò il pubblico di allora, mentre la lettura registica di Roels restituirà una Carmen contemporanea che pone l’accento sulla fragilità e sulla veemenza caratteriale dei personaggi. A condurre l’Orchestra I Pomeriggi Musicali sarà Carlo Goldstein.
Ulteriori informazioni: OperaLombardia
Tutte le date di OperaLombardia 2017/2018

Ettore Majorana. Cronaca di infinite scomparse
Musica di Roberto Vetrano
Direttore Jacopo Rivani
Regia e libretto di Stefano Simone Pintor
Teatro Sociale, Como -28 e 30 settembre 2017
Teatro Sociale, Bergamo – 6 ottobre 2017
Teatro Grande, Brescia – 13 e 15 ottobre 2017
Teatro Ponchielli, Cremona – 19 e 20 ottobre 2017
Teatro Fraschini, Pavia – 16 e 18 novembre 2017
Teatro Sociale, Trento – 20 gennaio 2018

La Cenerentola
Musica di Gioachino Rossini. 
Maestro concertatore e Direttore Lin Yi-Chen. 
Regia Arturo Cirillo.
Personaggi e interpreti:
Don Ramiro: Ruzil Gatin
Dandini: Clemente Antonio Daliotti
Don Magnifico: da definire
Clorinda: Eleonora Bellocci
Tisbe: Elena Serra
Angelina: Cecilia Molinari
Alidoro: Alessandro Spina
Teatro Grande, Brescia – 29 settembre e 1 ottobre 2017
Teatro Ponchielli, Cremona – 6 e 8 ottobre 2017
Teatro Fraschini, Pavia – 1 e 3 dicembre 2017
Teatro Sociale, Bergamo – 7 e 9 dicembre 2017
Teatro Sociale, Como – 14 e 16 dicembre 2017

Die Zauberflöte
Musica di Wolfgang Amadeus Mozart. 
Direttore Federico Maria Sardelli.
Regia e coreografia Cécile Roussat e Julien Lubek.
Personaggi e interpreti:
Sarastro Abramo Rosalen
Tamino Klodjan Kaçani
Königin der nacht Maria Sardaryan
Pamina Enkeleda Kamani
Erste dame Maria Sole Mainini
Zweite dame Francesca Pierpaoli
Dritte dame Alessandra Andreetti
Drei knaben Solisti del Coro di voci bianche dell’Accademia Teatro alla Scala
Papageno Daniele Terenzi
Papagena Giulia Bolcato
Monostatos Marcello Nardis
Der sprecher / erster
Priester / zweiter
Geharnischter mann Eugenio Di Lieto
Zweiter priester / Erster geharnischter
Mann Marco Miglietta
Teatro Sociale, Bergamo 27 e 29 ottobre 2017
Teatro Sociale, Como 3 e 5 novembre 2017
Teatro Grande, Brescia 10 e 12 novembre 2017
Teatro Ponchielli, Cremona 1 e 3 dicembre 2017
Teatro Fraschini, Pavia 9 e 11 dicembre 2017

Rigoletto
Musica di Giuseppe Verdi. 
Direttore Pietro Rizzo. 
Regia Elena Barbalich.
Personaggi e interpreti:
Rigoletto Angelo Veccia, Francesco Landolfi
Gilda Claudia Pavone, Lucrezia Drei
Duca di Mantova Matteo Falcier, Marco Ciaponi
Sparafucile Alessio Cacciamani
Maddalena Katarina Giotas
Giovanna Nadiya Petrenko
Conte di Monterone Matteo Mollica
Matteo Borsa Giuseppe Distefano
Marullo Guido Dazzini
Il Conte di Ceprano Giuseppe Zema
Contessa di Ceprano Anna Bessi
Teatro Fraschini, Pavia – 3 e 5 novembre 2017
Teatro Pergolesi, Jesi – 17 e 19 novembre 2017
Teatro Sociale, Como – 23 e 25 novembre 2017
Teatro Grande, Brescia – 30 novembre e 2 dicembre 2017
Teatro Ponchielli, Cremona – 6, 8 e 10 dicembre 2017
Teatro Sociale, Bergamo – 15 e 17 dicembre 2017

Carmen
Musica di Georges Bizet. 
Direttore Carlo Goldstein.
Regia Frédéric Roels.
Personaggi e interpreti:
Carmen Na’ama Goldman
Micaëla Maria Teresa Leva 
Frasquita Claudia Sasso
Mercédès Arina Alexeeva
Don José Luciano Ganci
Escamillo Zoltan Nagy 
Le Dancaire Davide Fersini
Remendado Roberto Covatta
Moralès Daniele Piscopo
Zuniga  Federico Benetti
Lillas Pastia/Guide Alberto Branca
Teatro Ponchielli, Cremona – 17 e 19 novembre 2017
Teatro Grande, Brescia – 24 e 26 novembre 2017
Teatro Fraschini, Pavia – 12 e 14 gennaio 2018
Teatro Sociale, Como – 19 e 21 gennaio 2018

OperaLombardia (dal 2015) prima Circuito Lirico Lombardo
sul sito di www.concertodautunno.it un riepilogo delle opere presentate nel corso delle diverse stagioni e i collegamenti ai FOTOSERVIZI realizzati:

2017_06_20 Teatro degli Arcimboldi I Magnifici 7

I Magnifici 7
1967/1977
Cultura, controcultura, arti, invenzioni, sogni, miraggi, irrealtà
di due anni straordinari
Rassegna di incontri ideata e curata da Enzo Gentile

Teatro degli Arcimboldi
Viale dell’Innovazione, 20 –Milano

Appuntamenti del 20 e 21 giugno 2017
ore 19:00

A scrutare le stelle, a studiare la trama, a controllare il calendario, ci si accorge facilmente che non tutti i giorni, non tutte le date sono uguali: alcune hanno infisse le radici ben più profonde nel terreno e nelle memoria, per svettare con le loro fronde nell'alto dei cieli.

Due importanti appuntamenti per I Magnifici 7 la rassegna ideata e curata da Enzo Gentile – giornalista, scrittore, critico musicale e organizzatore, immerso a tutto tondo nella musica rock e pop. L’happening ininterrotto che vive di incontri, conferenze, dibattiti e anche di qualche piccolo concerto, il tutto raccolto intorno a una mostra, che animerà il foyer del Teatro degli Arcimboldi fino al 31 luglio 2017, vedrà come ospiti Ivan Cattaneo e Massimo Priviero.

Martedì 20 giugno 2017_06_20
Ivan Cattaneo
“ARTE è proiezione di un Desiderio, ARTE è disobbedienza alla Realtà, ARTE è itinerario per il domani, ARTE è un viaggio per il futuro, ARTE è un viaggio nel passato Dimenticato”. Correva il 1977 e Ivan Cattaneo diramava, in un libro e su disco, il manifesto della sua T.U.V.O.G. Art, ovvero l’arte dei cinque sensi. Da allora musica, parola e pittura si sono intrecciate nell’opera di un personaggio in bilico fra le arti, in nome di un eclettismo fatto di provocazioni sparse a base di invenzioni visual e canzoni brevi come tweet, di cui avremo qualche assaggio in anteprima. L’incontro con Enzo Gentile sarà infatti l’occasione di presentare, con “un’intervista e un as-saggio musicale” la nuova Art-E-Go firmata Ivan Cattaneo.

Mercoledì 21 giugno 2017_06_21
Massimo Priviero
Nel giorno della Festa della Musica, sul palco ospitiamo Massimo Priviero che annuncia All’Italia, concept album in uscita a settembre, quindicesimo disco di una carriera divisa tra potenti scorribande elettriche e ballate acustiche. Questa cifra stilistica, più riflessiva e intimista, è alla base di questo lavoro che Priviero anticiperà, in ‘solo’ alla chitarra, per il pubblico che si radunerà nel Foyer del Teatro degli Arcimboldi. Tra gli omaggi non mancherà una digressione nel mondo dylaniano, in coincidenza con la pubblicazione, per i tipi di Hoepli, di un volume monografico, Bob Dylan, di cui Enzo Gentile parlerà con l’autore, Salvatore Esposito, presente all’incontro. Per celebrare infine al meglio la Festa della Musica, un dolce omaggio sarà offerto a tutti gli intervenuti dalla pasticceria siciliana Alfio Neri.

Gli incontri si terranno nel Foyer del Teatro degli Arcimboldi alle ore 19:00

La mostra sarà visitabile tutti i giorni dalle ore 17:00 alle ore 20:30

L’intera rassegna è a ingresso libero, sia per quel che riguarda la partecipazione agli incontri sia per la visita alla mostra.

Teatro degli Arcimboldi
Viale dell’Innovazione, 20 – 20126 Milano
Tel. 02 64.11.42.200

2017_06_15 Oleg Caetani, alla guida de laVerdi con Mozart, Richard Strauss e Ĉajkovskij


Giovedì 15 Giugno 2017_06_15 (ore 20.30) 
Venerdì 16 Giugno 2017_06_16  (ore 20.00)
Domenica 18 Giugno 2017_06_18  (ore 16.00)
Auditorium di Milano - largo Mahler
Stagione Sinfonica 2017
Drammatica seduzione
Torna all’Auditorium di Milano Oleg Caetani, che guida laVerdi nel segno di Mozart, Richard Strauss e Ĉajkovskij
Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi
Direttore Oleg Caetani

Ouverture da Don Giovanni di Mozart 
Don Juan di Strauss,
Quinta sinfonia di Ĉajkovskij

Dopo l’acclamato concerto dell’Orchestra Sinfonica di Milano di sabato 3 giugno a San Pietroburgo, in occasione della chiusura del Forum Economico Internazionale, torna alla guida de laVerdi Oleg Caetani, per il primo di due appuntamenti in stagione. Vibrante ed eclettica la locandina scelta dal Maestro, che si dipana lungo un immaginario asse Est-Ovest, che dall’Austria mozartiana di fine Settecento porta alla Russia di cent’anni dopo con Ĉajkovskij, passando per la Baviera di Richard Strauss. Non è un caso, certamente, e varrà la pena scoprire e seguire il “filo rosso” che lega i tre brani proposti, per uscire certamente compiaciuti dalla sala da concerto. Si comincia dunque con Mozart e l’Ouverture da Don Giovanni, si prosegue con il Don Juan di Strauss, per finire con la Quinta sinfonia di Ĉajkovskij. Tre le repliche a disposizione del pubblico: giovedì 15 (ore 20.30) venerdì 16 (ore 20.00) e domenica 18 giugno (ore 16.00) – all’Auditorium di Milano in largo Mahler.
Giovedì 15 giugno 2017, sempre in Auditorium (Foyer della balconata, ore 18.00, ingresso libero), la tradizionale conferenza di introduzione all’ascolto, in collaborazione con Associazione Italia Russia, dal titolo: “L’ombra del fato”, relatore Fausto Malcovati. La sinfonia di Cajkovskij e il mito di Don Giovanni: ovunque domina il fato, il presagio
di una catastrofe, la gioia di vivere piegata dal destino di morte. C’è una curiosa coincidenza di date: la sinfonia di Cajkovskij e il poema di Strauss vengono composti nello stesso anno, 1888: cento anni prima va in scena a Praga l’opera di Mozart. I grandi temi musicali di due secoli si rincorrono e si intrecciano.

Programma

Čajkovskij, da sempre uno dei protagonisti di primo piano a laVerdi, verrà questa volta accostato alla ouverture del Don Giovanni di Mozart e al poema sinfonico Don Juan di Richard Strauss, creando un unico dramma teatrale in musica, un confronto tra la risolutezza e la spavalderia di Don Giovanni e l’ineluttabilità del destino in Čajkovskij: l’amore che agisce nel doppio taglio di una forza unificatrice e distruttrice. Mozart e Strauss condividono un comune spirito di dramma giocoso orchestrale, dove musica buffa e musica seria si incontrano alla pari. Se in Mozart i toni drammatici prevalgono, nel giovane Strauss del Don Juan troviamo invece una vibrante carica gestuale. Il bavarese dipinge il personaggio di Don Juan e la sua vita da libertino con melodie cariche di enfasi e corporeità, fino a che la fame di eros è tale da palesare il funesto destino della morte, nel finale tremolante di archi. La dualità inscindibile e profonda di desiderio e dolore viene quindi ripresa da Čajkovskij, che pare davvero un ripiego attorno alla fine del Don Giovanni/Don Juan, ancora vivido nella memoria dell’ascoltatore. Che continua tuttavia a rispecchiarsi in questa Quinta sinfonia, percependo quasi l’idea di una resurrezione nel trionfale Allegro vivace dell’ultimo movimento.

(Biglietti: euro 36,00/16,00; info e prenotazioni: Auditorium di Milano Fondazione Cariplo, largo Mahler, orari apertura: mar/dom, ore 10.00/19.00, tel. 02.83389401/2/3; on line: www.laverdi.org o www.vivaticket.it ).





2016_06_17 Concerto del “Coro degli stonati”

Data :17/06/2016
Concerto del "Coro degli stonati"
Sede Auditorium di Milano - largo Mahler
Città: Milano
Sezione #concertodautunnonews: concerto
Descrizione: Concerto straordinario del Coro degli "stonati" de laVerdi: sabato 17 giugno (ore 20.00) all'Auditorium di Milano in largo Mahler
CORO DEGLI STONATI
Pianoforte Pietro Cavedon – Vittorio Rabagliati
Direttore Maria Teresa Tramontin
direttore Maria Teresa Tramontin.

Il concerto è l'evento conclusivo della stagione dei corsi di canto per "stonati" organizzati da laVerdi, che termineranno nei prossimi giorni, per riprendere il prossimo autunno.

Per il quarto anno consecutivo, il coro degli allievi dei corsi di canto per "stonati", organizzati da laVerdi, si esibirà davanti al pubblico dell'Auditorium di Milano: appuntamento sabato 17 giugno (ore 20.00). In realtà, saranno quattro i cori che saliranno sul palco di largo Mahler, sotto la guida e la direzione di Maria Teresa Tramontin, docente dei corsi, accompagnati dai pianoforti di Pietro Cavedon e di Vittorio Rabagliati: quattro cori diversi, "costruiti" sulla base dell'anzianità di frequenza e delle capacità tecniche acquisite nel tempo; quattro cori che tuttavia si riuniranno in un unico, solo, grande gruppo formato da circa 250 voci, alla fine del concerto, per eseguire tutti insieme L'Inno alla Gioia di Beethoven e Rawhide dei Blues Brothers.
Numerosissimi i brani eseguiti durante una performance che sarà innanzitutto una festa, con grandi classici della lirica affiancati a brani pop, spiritual e jazz, passando per il musical e la canzone popolare. Così ascolteremo, tra gli altri il Dies Irae dal Requiem di Mozart, Si Ridesti il Leon di Castiglia dall'Ernani di Verdi, il Can-Can di Offenbach, ma anche brani popolari quali 'O Sole Mio, Yesterday dei Beatles, The Lion Sleeps Tonight dalla colonna sonora de Il Re Leone, e tanti altri brani che il pubblico potrà cantare insieme agli "stonati", grazie alla proiezione dei testi sugli schermi in sala.
Prima dell'esecuzione, il direttore introdurrà i singoli pezzi e spiegherà il motivo per cui sono stati insegnati: ogni brano infatti ha uno scopo didattico ed è stato scelto specificamente con quella finalità.
"Chi l'avrebbe mai detto? – commenta Maria Teresa Tramontin, direttore e docente dei corsi -. Ricordo che quando Luigi Corbani, allora direttore generale de laVerdi, mi propose di tenere dei corsi di canto per stonati, al momento rimasi senza parole perché, in effetti, non sapevo proprio che cosa rispondergli...E chi l'avrebbe saputo? Ora invece siamo qui, da 50 del primo anno ai 240 oggi (ma quanti potrebbero diventare?!?), pronti a divertirci e far divertire chi verrà ad ascoltarci al concerto del 17 giugno. Se di concerto si può parlare. Diciamo piuttosto che si tratta del nostro saluto al pubblico, facendo conoscere parte del lavoro che svolgiamo durante l'anno. Ogni corso ha un proprio repertorio con difficoltà adeguate e non mancano tuttavia momenti di incontro comuni. Quest'anno i media di tutto il mondo si sono scatenati con interviste, riprese e documentari sul lavoro che laVerdi fa per avvicinare al canto anche le persone meno dotate e, sinceramente, non ci aspettavamo una pubblicità di tale portata, anche se chiaramente ci ha fatto piacere: quasi quasi temiamo di diventare… intonati!
"Lavorare con queste persone mi riempie sempre di gioia e, pur essendo un percorso non certo facile da seguire nè per chi insegna nè per chi partecipa, l'emozione che vedo crescere dentro i singoli corsi e, soprattutto, la gioia nel raggiungimento di risultati che inizialmente i singoli coristi non potevano prevedere, ma che alla fine diventano tangibili, è per me il più grande dono che mi possano fare. "Il concerto è fatto dal Coro degli Stonati: non importa se qualche cosa non sarà perfetta, se i coristi saranno a tratti un po' calanti o crescenti: ciò che importa è che il loro modo di vivere la Musica va oltre la musica stessa".

Corso di canto per "stonati": una storia
Il Corso di Canto per "Stonati" è nato nell'ottobre 2011 da un'idea di Luigi Corbani. L'allora direttore generale e fondatore della Fondazione Orchestra Sinfonica e Coro Sinfonico di Milano Giuseppe Verdi, poco tempo prima aveva avuto l'intuizione di realizzare un coro con i detenuti tossicodipendenti di San Vittore, grazie alle competenze musicali, direttoriali e musicoterapeutiche del Maestro di Coro Maria Teresa Tramontin, mezzo-soprano del Coro Sinfonico de laVerdi, oltre che direttore del Coro di Voci Bianche.
L'idea di base, dalla quale è partito tutto, è che non esistono "stonati", ma solo persone che credono di esserlo e dunque inibiscono la propria voce.
Al Maestro Tramontin venne affidata la direzione di questo esperimento, e Gianpaolo Scardamaglia, musicologo della Fondazione nel settore Educational, venne incaricato di "scovare" gli stonati (o presunti tali) e convincerli a cimentarsi in qualcosa che non avevano mai fatto prima: cantare in coro. I primi "stonati-coraggiosi" a farsi avanti furono soprattutto persone già legata alla Verdi: soci, abbonati, pubblico affezionato di tutte le età, incuriositi dalla nuova inziativa proposta dalla Verdi: si raggiunse velocemente la quota di 65 partecipanti, così il corso iniziò nell'ottobre 2011.
In cosa consistevano (e consistono tutt'ora) le circa 30 lezioni di un'ora e mezza ciascuna?
Innanzitutto l'obiettivo: acquisire consapevolezza delle proprie potenzialità vocali e fiducia in se stessi, con il piacere di fare musica insieme divertendosi e imparando contemporaneamente. Le lezioni riguardavano la postura, la respirazione, l'emissione del fiato e del suono, l'utilizzo delle vocali e delle consonanti, il controllo del diaframma con vocalizzi e semplici canti monodici e polifonici di piacevole esecuzione.
A fine corso, nel giugno 2012, gli "stonati" erano completamente elettrizzati dall'esperienza vissuta, ma soprattutto soddisfatti per i miglioramenti della propria voce, con la quale riuscivano ora ad intonare brani anche un minimo complessi. La maggior parte di loro chiese quindi di prenotare un posto assicurato nell'edizione seguente del corso, iniziando a formare quello "zoccolo duro" di "stonati" che ancora oggi, dopo 7 anni dall'inizio dell'esperimento, costituisce la "classe dei veterani", gli stonati che cantano insieme da 7 anni, riuscendo a cimentarsi anche in brani di non semplice esecuzione (dal Va Pensiero di Verdi, al Coro a bocca chiusa di Puccini, dai Carmina Burana di Orf al Requiem di Mozart, per fare qualche esempio).
Da lì in poi iniziò un passaparola che andò via via rafforzandosi e che portò di anno in anno un incremento degli iscritti, tanto che da un'iniziale sola classe bisognò passare prima a due, fino alle attuali quattro classi di "stonati", per un totale di circa 240 iscritti in quest'ultima edizione del corso.
Un incremento così massiccio di partecipazione è dovuto anche all'idea di offrire alla cittadinanza una sorta di "saggio di fine anno": un vero e proprio concerto sul palco prestigioso dell'Auditorium di Milano, che ha visto negli anni un incremento sempre maggiore di pubblico e curiosi, fino ad arrivare all'esibizione di giugno 2016, che ha decretato il sold out.
Nel frattempo la stampa ha iniziato ad interessarsi al progetto - in effetti più unico che raro - e sono stati pubblicati diversi servizi per i maggiori quotidiani e settimanali nazionali, fino alla più prestigiosa stampa internazionale (un esempio tra tutti: The New York Times), oltre a servizi televisivi, radiofonici, on line…
Al momento, le richieste di partecipazione al corso sono così tante che bisognerà capire come far fronte alla domanda, cercando di moltiplicare le classi e offrendo la possibilità di partecipare al corso in diverse fasce orarie e in diversi giorni della settimana. Il clima si fa caldo, ed evidentemente, la voglia di cantare e mettersi in gioco, in città, è alta!


Informazioni sui corsi di canto per stonati
I corsi si svolgono da ottobre a giugno al M.A.C. in piazza Tito Lucrezio Caro 1, con un appuntamento settimanale per ciascuna classe di 75 minuti circa. Per informazioni, contattare Gianpaolo Scardamaglia, gianpaolo.scardamaglia@laverdi.org, tel. 02.83389236.
Contatti: Biglietti: euro 5,00 posto unico; Info e prenotazioni: Auditorium di Milano Fondazione Cariplo, largo Mahler; orari apertura: mar/dom, ore 14.30/ 19.00.
Indirizzo e-mail :
Numero di cellulare:
Numero fisso: Tel. 02.83389401/2/3
Sito Web: www.laverdi.org

2017_06_17 IO, MOBY DICK replica straordinaria ore 18:00

Sabato 17  giugno 2017 o alle ore 18:00
Io, Moby Dick sta riscuotendo un grande successo di critica e di pubblico.
Per questo siamo felici di aggiungere una REPLICA STRAORDINARIA dello spettacolo.

Fino al 17 giugno / Teatro Litta
IO, MOBY DICK

replica straordinaria sabato 17 giugno 2017 ore 18:00
progetto e regia di Corrado d'Elia
liberamente ispirato a Moby Dick di Hermann Melville
con Corrado d'Elia
assistente alla regia Federica D'Angelo
ideazione scenica e grafica Chiara Salvucci
luci Marco Meola
audio Gabriele Copes
foto di scena Angelo Redaelli
collaborazione alle ricerche bibliografiche Alessandro Sgamma
produzione Compagnia Corrado d’Elia
NUOVA PRODUZIONE
SPETTACOLO SOSTENUTO DA REGIONE LOMBARDIA nell'ambito del progetto “NEXT – LABORATORIO DELLE IDEE” EDIZIONE 2016/2017

Attenzione: I posti stanno già andando a ruba, affrettatevi per assicurarvi le prime file!
ACQUISTA SUBITO IL TUO BIGLIETTO!​
Qualche estratto dalla critica...
"Lo spettacolo, carico di emozioni per questo taglio introspettivo che dà d’Elia, è da non perdere. Adatto a tutti, anche ai più giovani spettatori."
(2duerighe.com)
"A sostenere lo schema c’è la bravura dell’attore – regista che come sempre modula la voce come uno strumento perfettamente accordato."
(alibionline.it)
"Come spesso ricorre nel teatro di Corrado D’Elia l’uomo è solo al comando. Di se stesso, della nave e del suo pubblico, cui non manca mai di darsi totalmente con mestiere e tecnica sì, (...) ma anche con autentica passione.
Un bello spettacolo."
(smartinthecity.it)
"Teatro pieno e numerose chiamate alla prima nazionale."
(flaminioboni.it)

GLI ALBUM DI CORRADO D'ELIA
Lo spettacolo Io, Moby Dick fa parte degli "album" di Corrado d'Elia, eventi scenici quasi intimi, privati, come potrebbe esserlo un album di vecchie fotografie da mostrare con pudore. Sono racconti di passioni, percorsi poetici che ogni volta coinvolgono ed emozionano, sospendendo il tempo, in uno stato di totale condivisione con il pubblico. Assoli suggestivi ed intensi che l'attore-autore racconta sul palco in profonda solitudine.
Compagnia Corrado d'Elia     via San Senatore 8 20122 Milano      3381620051     info@corradodelia.it

Manifatture Teatrali Milanesi - Teatro Litta
corso Magenta 24, Milano
INFO BIGLIETTERIA MTM
02 86 45 45 45 - biglietteria@mtmteatro.it

2017_06_17 Vespri musicali in San Maurizio

Chiesa di San Maurizio al Monastero maggiore (corso Magenta, 15)
Sabato 17 giugno 2017 ore 18.30: “L’Arte del violino”
L’estravagante
Elisa Citterio, violino
Francesco Galligioni, violoncello
Maurizio Salerno, clavicembalo e organo Antegnati

Biglietto unico € 10
Contatti sanmaurizio@ilcantodiorfeo.it; 3313027722

Musiche di A. Corelli, J. S. Bach, B. Pasquini
A.Corelli(1653-1717) Sonata I in re maggiore op. V per violino e B.c.
Grave-Allegro-Allegro-Adagio-Allegro

J.S.Bach(1685-1750) Sonata No.4 in do minore BWV 1017 per cembalo e violino
Largo-Allegro-Adagio-Allegro

B. Pasquini (1637-1710) Variazioni per il paggio Todesco (organo solo)
A.Corelli(1653-1717) Sonata III in do maggiore op. V per violino e B.c.
Adagio-Allegro-Adagio-Allegro-Allegro


J.S.Bach(1685-1750) Sonata I in sol maggiore BWV 1021 per violino e B.c
Adagio-Vivace-Largo-Presto


La rassegna “Vespri musicali in San Maurizio” si avvicina alla conclusione della stagione 2016/17 in grande stile. Sabato 17 giugno sarà la volta di L’estravagante - il frutto dell’unione di ottimi musicisti italiani dediti alla musica barocca, i quali hanno alle spalle una ricca esperienza concertistica di livello internazionale. L’ensemble celebra “L’Arte del violino”, lo strumento protagonista del Sei e Settecento, attraverso le musiche di Arcangelo Corelli,  Johann Sebastian Bach e Bernardo Pasquini.

2017_06_18 Grandi produzioni rivivono sullo schermo al Teatro alla Scala

Teatro alla Scala-RAI
Grandi produzioni rivivono sullo schermo
Cinque domeniche sempre alle 11 del mattino.
Ingresso con biglietto gratuito fino ad esaurimento posti.
Dal 18 giugno al 22 ottobre la Rai e il Teatro alla Scala celebrano 40 anni di collaborazione proiettando gratuitamente i video di cinque grandi spettacoli della storia scaligera nella sala del Piermarini.
Biglietti disponibili, con un massimo di due per persona, con registrazione, dalle ore 12 del lunedì precedente ciascuna proiezione, presso la Biglietteria Centrale, Galleria del Sagrato – Piazza del Duomo – Stazione Metropolitana Duomo (aperta tutti i giorni dalle 12 alle 18).
Di seguito le date dei cinque appuntamenti e le modalità di ritiro dei biglietti:

18 giugno, ore 11
Otello  di Giuseppe Verdi
Direttore: Carlos Kleiber
Regia: Franco Zeffirelli
Uno spettacolo formidabile, oggi universalmente considerato tra i punti più alti della storia del teatro musicale con il trio di voci straordinarie di Plácido Domingo, Mirella Freni e Piero Cappuccilli.
Ritiro biglietti gratuiti da lunedì 12 giugno

9 luglio, ore 11
Macbeth di Giuseppe Verdi
Direttore: Claudio Abbado
Regia: Giorgio Strehler
L'inaugurazione del 1975, nella leggenda per la direzione di Abbado e un cast inimitabile (Verrett, Cappuccili, Ghiaurov e Luchetti), è anche un omaggio a Giorgio Strehler e Luciano Damiani negli anniversari della loro scomparsa.
Ritiro biglietti gratuiti da lunedì 3 luglio

10 settembre, ore 11
Europa riconosciuta di Antonio Salieri
Direttore: Riccardo Muti
Regia: Luca Ronconi
L’opera con cui il Teatro alla Scala fu inaugurato nel 1778 ha celebrato anche il ritorno dopo il restauro nel 2004 con Riccardo Muti. Per l’occasione erano tornati a collaborare Luca Ronconi e Pier Luigi Pizzi, mentre in scena si sfidavano le voci di Diana Damrau e Desirée Rancatore.
Ritiro biglietti gratuiti da lunedì 4 settembre

15 ottobre, ore 11
Tristan und Isolde di Richard Wagner
Direttore: Daniel Barenboim
Regia: Patrice Chéreau
Spettacolo simbolo degli anni scaligeri di Daniel Barenboim, Tristan und Isolde ha segnato nel 2007 il ritorno di Patrice Chéreau alla Scala dopo oltre vent’anni, mentre Waltraud Meier era una commovente Isotta al fianco di Ian Storey.
Ritiro biglietti gratuiti da lunedì 9 ottobre

22 ottobre, ore 11
Aida di Giuseppe Verdi
Direttore: Riccardo Chailly
Regia: Franco Zeffirelli
Il primo 7 dicembre di Riccardo Chailly è un tributo alla tradizione italiana e alla fantasia sontuosa di Zeffirelli, che tornava nel 2006 su una delle opere più amate muovendo in palcoscenico Violeta Urmana e Roberto Alagna.
Ritiro biglietti gratuiti da lunedì 16 ottobre

www.teatroallascala.org

2017_06_15 L'Orlando Furioso alla EVERGREEN di Via Sacchetti, 3 - Vigevano

Giovedì 15 Giugno 2017 Ore 21.00
C.S.A. EVERGREEN Via Sacchetti, 3 - Vigevano
L'Orlando Furioso 
scritto e diretto da Mimmo Sorrentino
con
Domenico Bocca, Giuseppe Morgantino, Sante Manin, Nives Locatelli, Teresa D'Agata, Maria Maioleari, Gaspare Trungadi, Maria Teresa Augero, Sandra Gaggianesi,

e per Teatroincontro

Morena Albreschi, Nicoletta Lodolo, Leo Gloriati.

INGRESSO GRATUITO
Contatti:
teatroincontroarl@gmail.com

2017_06_17 Sette Note Verso il Cielo

Sabato, Giugno 17, 2017 Ore 21.30
Chiesa San Carlo  Via Boldrini, 6 - Vigevano
Sette Note Verso il Cielo - Vigevano
In Chordis et Organo
concerto per coro e organo
con la partecipazione del Piccolo Coro di San Carlo
Direttore: Gian Mauro Banzola
All'organo: Paolo Piccoli e Gian Mauro Banzola

Ingresso libero

2017_06_18 Mercatino del Ri-Uso Nuova Vita alle Cose

Data :18/06/2017
Mercatino del Ri-Uso Nuova Vita alle Cose
Sede Allea di Viale Matteotti
Città: Pavia
Sezione #concertodautunnonews: altro
Descrizione: Sono già più di un centinaio le adesioni all'imminente appuntamento con il Mercatino del Ri-Uso-Nuova Vita alle Cose che per l'appuntamento di Giugno tornerà all'Allea di Viale Matteotti. Nato dalla collaborazione tra il Comune di Pavia e l'Agenzia Reclam di Pavia per rispondere ad un'esigenza reale dei cittadini, la manifestazione ha ricevuto il patrocinio della Provincia di Pavia e dalla ASM in collaborazione con Legambiente, il Centro Servizi Volontariato, la Comunità Casa del Giovane, Amici dell'IC Cavour.
Gli organizzatori stanno già pensando all'appuntamento del 17 Settembre: in quell'occasione il Mercatino del Ri-Uso – Nuova Vita alle Cose si terrà nella suggestiva ambientazione del ponte coperto che verrà chiuso per dare spazio alle bancarelle vintage. Per iscrizioni e informazioni è possibile chiamare il 347 7264448 o scrivere a mt.noè@alice.it.
Domenica 18 Giugno, dalle 10 alle 18, grandi e piccini si trasformano in commercianti per un giorno, mettendo in vendita e dando una nuova vita agli oggetti che a loro non servono più ma che possono trovare spazio in altre case e famiglie. I privati potranno acquistare o barattare oggetti di seconda mano. Gli organizzatori hanno previsto, inoltre, un Mercatino ad hoc per bambini e ragazzi dai 6 ai 14 anni che funzionerà dalle 14 alle 18. I più piccoli (la cui partecipazione è gratuita, info: Comune di Pavia, 0382-399516, mail: nmiglionico@comune.pv.it) saranno protagonisti e potranno portare giochi, libri, fumetti, figurine e oggetti che non usano più ma anche manufatti autoprodotti da vendere o scambiare.

Un modo per passare una piacevole giornata insieme e rimettere in circolo oggetti ancora in buone condizioni. Una iniziativa che ha registrato un grande successo e che promuove la cultura del riuso e la filosofia anti-spreco delle 3 R: Riduco, Riuso e Riciclo.

Il pubblico potrà inoltre imparare l'arte della manutenzione della bicicletta: confermato anche a maggio il progetto "Ampio Raggio - Ciclofficina di Quartiere", finanziato nell'ambito del Bilancio Partecipativo 2016.

Per info e iscrizioni 347 7264448.


Mercatino del Ri-Uso Nuova Vita alle Cose
Baratto – Vendita solo tra cittadini
18 Giugno 2017
Dalle 10 alle 18
Allea di Viale Matteotti, Pavia
Per info: Agenzia Reclam 347 7264448; www.agenziareclam.it

Contatti: 347 7264448
www.agenziareclam.it
Indirizzo e-mail : mt.noè@alice.it
Numero di cellulare: 347 7264448
Numero fisso:
Sito Web: http://www.agenziareclam.it

Contatore visite e album degli ospiti (se volete lasciare un commento, grazie)